Contenuto sponsorizzato

Rami e tronchi sul sentiero dei bikers, un dispetto? L'Ubt: "Faremo denuncia"

I bastoni e le piante spezzate sono state trovate su un sentiero sul Monte Brione. L'Unione Bikers Trentini ha denunciato la cosa sui social. In questi giorni tanti i sabotaggi in tutta Italia ai danni dei bikers. In Valsusa rinvenuto un filo di ferro ad altezza uomo

Di L.P. - 16 aprile 2018 - 19:11

RIVA DEL GARDA. Alberi e rami abbattuti, lasciati a penzolare in mezzo al sentiero usato da bikers ed escursionisti sul Monte Brione. Lo hanno segnalato alcuni escursionisti all'Unione Bikers Trentini che si sono recati sul posto e si sono trovati davanti a questo spettacolo.

 

I rami abbattuti e lasciati in mezzo al sentiero del Monte Brione

 

 

Indubbiamente le piante sono state abbattute ''di fresco'', pare proprio per dare fastidio, per creare degli impedimenti a chi di norma frequenterebbe il sentiero. In testa, ovviamente, ci sono proprio i bikers che in questi giorni anche a livello nazionale sono al centro di una serie di azioni di sabotaggio nei loro confronti. E' di ieri il caso del ritrovamento in Valsusa di fili di ferro posizionati ad altezza uomo tra diversi alberi. Una vera e propria trappola per ciclisti che secondo i volontari che stavano facendo la pulizia del bosco si sarebbe potuta trasformare in una ghigliottina a tutti gli effetti per i bikers lanciati a grande velocità.

 

Dispetti e atti di boicottaggio non sono nuovi, nei confronti dei bikers, in tutta Italia dove si contano moltissime notizie di trappole e impedimenti posizionati nei boschi, dai chiodi a terra ai sassi e bastoni piazzati lungo il sentiero. Fortunatamente qui in Trentino non siamo arrivati al livello di pazzia di chi ha posizionato i fili di ferro in Valsusa ma quanto accaduto nei boschi sul Brione a Riva del Garda pare proprio un dispetto.  

 

"Ci siamo recati sul posto oggi ed abbiamo trovato decine e decine di alberi tagliati e/o spaccati per metterli di traverso sui sentieri - spiegano quelli dell'Unione Bikers Trentini - impedendo di fatto il passaggio non solo alle bici ma anche agli escursionisti a piedi. Questa non è opera dei forestali ma di qualche deficiente che ha problemi seri e che per ripicca o odio verso qualcuno sta devastando una zona biotopo senza alcun ritegno. Provvederemo a fare formale denuncia presso il comando della Polizia Municipale". 

 

Spetterà alle forze dell'ordine fare chiarezza su quanto accaduto. Per il momento massima attenzione.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 novembre - 05:01

Il consigliere pentastellato non ci sta: il manifesto va cambiato perché manda un messaggio sbagliato. "Non va inculcato nella testa dei bambini che il papà è un orco". Non si è fatta attendere la reazione di Non una di meno-Trento: "Per contrastare ogni discriminazione e fenomeno oppressivo dobbiamo guardare alla sua radice e non annacquare tutte le situazioni in riferimenti generici privi di contesto"

22 novembre - 08:22

Si tratta di Luca Bettega. Sul posto si sono portati i carabinieri e il medico legale. E' stata disposta l'autopsia per accertare le causa della morte 

21 novembre - 19:19

Per l'assessora provinciale competente questo sarebbe ''un segnale importante'' per aiutare chi quotidianamente convive con i problemi legati all'handicap eppure le variabili in gioco sembrano essere davvero troppe. La norma rischia di valere per pochissimi casi. Meglio sarebbe stato potenziare la legge nazionale che prevedere di favorire lo smart working per i genitori di figli disabili

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato