Contenuto sponsorizzato

Recuperato questa mattina a 1900 metri il turista disperso sul Col Rodella

L'allarme è stato dato ieri sera. Le ricerche sono proseguite anche durante la notte 

Pubblicato il - 12 marzo 2018 - 09:31

VAL DI FASSA. E' stato recuperato nelle prime ore di questa mattina lo sciatore russo del quale non si avevano più notizie da ieri pomeriggio.

 

L'allarme era stato dato ieri sera dal gruppo di persone con cui il turista aveva trascorso la giornata sulle piste da sci, dopo il suo mancato rientro.

 

Verso le 20.30 di ieri sono intervenuti gli uomini del soccorso alpino dell'Area operativa Trentino Settentrionale, assieme ai vigili del fuoco, perlustrando le zone del Col Rodella e della Val Duron.

 

Le ricerche, rese difficili dalle condizioni meteo, si sono protratte nella notte, fino a quando lo sciatore è stato individuato a 1900 m. di quota circa, sopra l'abitato di Pian.

 

Il coordinatore dell'Area operativa Trentino Settentrionale ha chiesto l'intervento dell'elicottero per il recupero dello sciatore che è stato trasportato all'ospedale di Cavalese per tutti gli accertamenti medici.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 04 luglio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

05 luglio - 19:43

Si trovava in acqua all'altezza della spiaggia davanti al Pescatore e all'Europa. Sembra si trovasse su un pedalò quando, una volta in acqua, è sprofondato. Ancora una volta il Nucleo sommozzatori (ancora non messo nelle condizioni di partire direttamente da Mattarello come accadeva negli scorsi anni) non è arrivato in tempo utile

05 luglio - 16:51
Il drammatico scontro è avvenuto intorno alle 15.30 di oggi, domenica 5 luglio, all'altezza del campo da tamburello tra Dro e Drena. Si è verificato un violentissimo scontro tra una vettura e una moto, quest'ultima con a bordo due persone
05 luglio - 14:00

La denuncia del Codacons: “Attraverso la voce ‘tassa Covid’, che va da un minimo di 2 euro dei parrucchieri ai 10 euro dei centri estetici fino ai 40 euro richiesti dalle officine, i consumatori sono stati colpiti da vere e proprie stangate”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato