Contenuto sponsorizzato

Revocati gli arresti domiciliari a Luisa Zappini. La dirigente è indagata per truffa e peculato

Il giudice ha accolto la richiesta di revoca della misura cautelare che aveva colpito la dirigente il 4 aprile. Potrebbe tornare a lavorare in Azienda sanitaria 

Pubblicato il - 21 aprile 2018 - 08:48

TRENTO. Alla dirigente provinciale Luisa Zappini sono stati revocati gli arresti domiciliari. Il giudice Claudia Miori ha accolto la revoca della misura cautelare che aveva colpito l'ex numero uno della Centrale Unica d'Emergenza lo scorso 4 aprile. Zappini ha quindi potuto raggiungere la famiglia in val di Rabbi.

 

Dal punto di vista legale si attende ora la chiusura delle indagini preliminari e il deposito degli atti. Questo permetterà alla difesa di prenderne visione e di rispondere poi agli addebiti.

 

Le accuse alla dirigente sono due, truffa e peculato. I fatti contestati sono molti e tra questi l'uso di permessi ex legge 104  in modo improprio. 

 

A Luisa Zappini è contestato anche l'uso indebito dell'automobile di servizio, configurando il reato di peculato. Avrebbe usato il mezzo per viaggi personali spostandosi a Rabbi, Verona, Brescia, Riva del Garda.

 

I guai per Luisa Zappini sono cominciati l'estate scorsa quando il nostro giornale sollevò dei dubbi sul concorso per funzionari della Centrale Unica, segnalando un suo possibile conflitto di interessi. In questo caso era stata aperta un'indagine della Guardia di Finanza al momento ancora in corso.

 

Successivamente si era aperto un'altro fronte di indagine, partito dopo segnalazioni e interrogazioni depositate da alcuni esponenti del Consiglio provinciale. Dopo aver chiesto nei giorni scorsi la revoca del comando in Provincia ora Luisa Zappini potrebbe tornare al lavoro. Questo presso l'ente di appartenenza e quindi l'Azienda sanitaria.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 16 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 novembre - 19:05

Nel pomeriggio si è riunita la sala operativa della Protezione civile. In arrivo sono previste abbondanti precipitazioni che rischiano di appesantire i manti nevosi, già a rischio scivolamento a quote medio-alte, e di portare i corsi d'acqua al di sopra della soglia d'attenzione. La situazione dovrebbe cambiare nella serata di domani

18 novembre - 18:29

L'uomo ha lasciato la sua casa di Quero Vas nel primo pomeriggio di ieri e da quel momento non si sono più avute notizie

18 novembre - 12:04

Il problema è più diffuso di quel che si potrebbe pensare infatti sono molti i senza fissa dimora che pur di non separarsi dall’amico animale scelgono di non accedere alle strutture residenziali, sfidando la rigidità dell’inverno e talvolta mettendo in pericolo la propria vita

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato