Contenuto sponsorizzato

Scarafaggi, il Comune riprende la battaglia contro gli insetti e chiama una ditta specializzata

Dopo l'intervento dell'anno scorso, l'amministrazione comunale di Mori intende intervenire nel corso della settimana. Il sindaco: "Serve la collaborazione di tutti per risolvere questo problema"

Pubblicato il - 09 luglio 2018 - 13:59

MORI. Il Comune di Mori riprende la battaglia alla scarafaggi. Dopo un primo intervento dell'anno scorso, l'amministrazione intende intervenire ancora nella lotta agli insetti che si annidano in viale Viesi, nel tratto compreso tra via Teatro e via Garibaldi.

 

Dopo alcuni sopralluoghi serali con diversi censiti, si è ritenuto necessario l'intervento di disinfestazione da parte di una ditta specializzata. Saranno trattate le caditoie stradali e la rete fognaria, i bordi dei marciapiedi e in generale tutto il suolo del viale. L’ordinanza firmata dal primo cittadino stabilisce il divieto di sosta dalle 20 di mercoledì 11 luglio alle 6 di giovedì 12 luglio per permettere le operazioni.

 

Il sindaco, nell'ordinanza, invita tutti i cittadini di viale Viesi "A effettuare interventi di disinfestazione sulle proprietà private - spiega - al fine di rafforzare l’azione del Comune. Un fenomeno che si presenta da pochi anni ma che, evidentemente, richiede attenzione da parte di tutti".

 

Sono inoltre in vigore alcune norme per prevenire il prolificare degli scarafaggi: è importante mantenere i locali sempre puliti e ordinati, effettuare una sigillatura ermetica dei muri attorno al passaggio delle canalizzazioni di tubi del gas, acqua e scarichi dell’impianto elettrico, ma anche stuccare eventuali crepe e fessure di pavimenti, pareti e soffitti.

 

A questo si aggiunge anche l'importanza di porre attenzione a sacchi, cartoni o alimenti portati a casa e che possono essere stati conservati in magazzini infestati. "E' anche fondamentale - conclude il sindaco - accertarsi che non ci siano scarichi danneggiati o aperti all’interno dei cortili: non accumulare scorte alimentari sfuse o aperte nelle cantine e nei ripostigli".

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.22 del 09 Dicembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

10 dicembre - 05:01

La nuova Giunta della provincia di Trento non ha mai nascosto la sua contrarietà per dei progetti ritenuti troppo ''calati dall'alto'' anche se il calo delle risorse pubbliche impone delle scelte. In Trentino, tra l'altro, ci sono poco quasi 70 Comuni con meno di 1.000 abitanti contro una quindicina in Alto Adige eppure Kompatscher ha scelto (e ottenuto di finanziare) una strada opposta a quella trentina

09 dicembre - 19:38

In una conferenza stampa altisonante, la Lega trentina ha annunciato la sua presenza in piazza in concomitanza con il resto d'Italia per spiegare alla cittadinanza le politiche fiscali del governo giallo-rosso e per dire no a nuove tasse. Peccato che la manovra provinciale finisca proprio per aumentare le imposte (taglio delle esenzioni al pagamento dell'Irpef e dei ticket sanitari per tutti), colpendo i ceti più deboli e favorendo quelli più benestanti

09 dicembre - 12:52

L'usanza di rincorrersi tra "demoni" e "provocatori" è radicata nella tradizione. I Krampus accompagnano San Nicolò, lo scortano mentre dona dolci ai bambini buoni e si scatenano quando il santo se ne va, venendo poi "inghiottiti dalle tenebre". La violenza è parte dunque del rituale, e al di là di come la si consideri, il segreto per non rimanerne vittima è solo uno: tenersene lontani 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato