Contenuto sponsorizzato

Processionaria, diffusione massiccia. Ordinanza a Rovereto: ''I privati disinfestino le loro aree. Chi non si adegua sarà sanzionato''

Il rispetto del provvedimento verrà esercitato tramite sopralluoghi e, nel caso in cui i trattamenti siano dovuti, il proprietario dovrà esibire il riscontro dei documenti di acquisto dei prodotti per la disinfestazione o degli attestati di avvenuta disinfestazione rilasciati da imprese specializzate

Pubblicato il - 08 marzo 2019 - 13:21

ROVERETO. Dopo l'allarme nella zona della Busa tra Arco, Dro e Riva del Garda e il caso della ragazza che era finita in ospedale ad Arco (QUI ARTICOLO) anche a Rovereto parte un'operazione di disinfestazione dalla processionaria. Con un'ordinanza emessa dal sindaco della città della Quercia Valduga, si ordina a tutti i cittadini interessati che rinvengono sui pini il caratteristico nido bianco, a provvedere alla idonea disinfestazione quando la stessa colpisce aree di proprietà e si avverte che la responsabilità per eventuali inadempienze, che saranno sanzionate secondo la vigente normativa in materia, ricade anche su quanti risultano avere titolo per disporre del sito dove l’insetto attecchisce.

 

''Il rispetto del provvedimento - comunica il Comune - verrà esercitato tramite sopralluoghi e, nel caso in cui i trattamenti siano dovuti, il proprietario dovrà esibire il riscontro dei documenti di acquisto dei prodotti per la disinfestazione o degli attestati di avvenuta disinfestazione rilasciati da imprese specializzate. In caso di inosservanza, qualora a seguito di formale contestazione da parte degli addetti ai controlli, gli interessati non provvedano entro 24 ore, l’Amministrazione Comunale provvederà d’ufficio con rivalsa delle spese''.

 

Insomma pugno di ferro con i cittadini che non adempiono ma anche via libera per gli stessi abitanti alle telefonate al numero dell'Ufficio Ambiente (0464- 452179) qualora rinvenissero sul terreno le “processioni di larve” (che hanno dato all’insetto appunto il nome di “processionaria”) o i nidi. 

 

 

Come noto la processionaria può risultare pericolosa per l'uomo e lo è soprattutto per gli animali, cani in particolare. I peli delle larve, infatti, possono avere degli effetti urticanti se entrano in contatto con mucose e epidermide o apparato respiratorio. Nel caso dei cani, poi, se respirati o ingeriti possono causare necrosi di tessuti o ringonfiamenti della lingua che possono portare al soffocamento dell'animale. Massima attenzione, quindi, in questo periodo dell'anno a Rovereto, per i nostri amici a quattro zampe dopo il caso dei bocconi avvelenati rinvenuti nelle frazioni di Saltaria, Moietto e Zaffoni e aree circostanti (QUI ARTICOLO).

 

E l'allarme è stato esteso anche a Mattarello dove in più zone sono state segnalate esche avvelenate, ma in generale su tutto il territorio si raccomanda la massima attenzione.

 

Per quanto riguarda la processionaria il Comune di Rovereto sottolinea che ''rappresenta un fatto biologico piuttosto comune con fasi epidemiche alternate a lunghi periodi di bassa intensità. In questo momento la diffusione è massiccia. La processionaria del pino è un fitofago endemico in Italia e molto diffuso anche nel bacino del Mediterraneo e in Europa. Nessun intervento di controllo è in grado di evitare che nuovi picchi si ripresentino a distanza di tempo e pertanto gli interventi attuabili devono tendere a limitare per quanto possibile la diffusione dell'insetto e i danni da esso provocati.

 

Constatata quindi la diffusa infestazione della Traumatocampa (Thaumetopoea pityocampa detta "processionaria del pino") anche sulle piante del territorio comunale è stata emessa una ordinanza nella quale si rileva come negli ultimi anni il problema legato all’espansione del parassita si è ripresentato con forza suscitando allarmismi, dati i rischi che la larva può causare a uomo e animali. L’ordinanza demanda al Comando di Polizia Locale di Rovereto e a tutti i soggetti comunque previsti, la verifica puntuale e documentale della conformità di quanto disposto.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 maggio 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
18 maggio - 18:42
E' successo nella zona delle Rocce Rosse, durante un'escursione un uomo si è accorto prima di uno zaino nascosto nella boscaglia e poi del [...]
Cronaca
18 maggio - 16:25
La strategia trentina di puntare forte sulle prime dosi a più persone possibili, avviata una quarantina di giorni fa ora costringe a bloccare [...]
Cronaca
18 maggio - 18:26
Il drammatico incidente è avvenuto nel sentiero che porta al Santuario della Madonna della Corona. L'uomo ha perso la vita cadendo per 25 [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato