Contenuto sponsorizzato

Scatta l'allarme antincendio, evacuato l'istituto di Mezzolombardo

E' successo nel primo pomeriggio al Martini. Sul posto i vigili del fuoco di Mezzolombardo, i tecnici e le forze dell'ordine. Dopo alcune verifiche, l'allarme sarebbe scattato per il malfunzionamento di un sensore

Di Luca Andreazza - 26 settembre 2018 - 17:02

MEZZOLOMBARDO. A Mezzolombardo in questo periodo non hanno fortuna con le scuole. Sono circa le 15.30 l'allarme antincendio, studenti e personale si riversano all'esterno della struttura.

 

Fortunatamente nessun incendio, ma si sarebbe verificato un problema ad un sensore, un malfunzionamento che ha fatto così scattare il sistema antincendio. Tutti sono usciti dall'edificio in ordine, mentre sul posto si sono portati prontamente i vigili di fuoco di Mezzolombardo, i tecnici e le forze dell'ordine.

 

Dopo aver messo in sicurezza l'area, i pompieri hanno fatto ingresso nell'istituto per eventualmente avviare le operazioni di spegnimento. Nessun segnale di incendio oppure odore di fumo, così i vigili del fuoco hanno iniziato le verifiche tecniche. Dopo i primi controlli è stata interessata la ditta fornitrice del sistema antincendio per scoprire il malfunzionamento del sensore. 

 

Una vicenda che segue le ore di apprensione della settimana scorsa, quando alla scuola media in via degli Alpini, era scattata l'emergenza per quella che si è rivelata una bravata (Qui articolo).

 

Il bilancio del 20 settembre scorso era di 260 persone evacuate, una quindicina di ragazzi in ospedale per precauzione e una cinquantina di persone che hanno accusato bruciori e fastidio alle vie respiratorie, ma anche un campo medico mobile, sindaco, tecnici, vigili del fuoco di zona, i permanenti di Trento e forze dell'ordine sul posto.

 

Quel giorno le persone all'interno della scuola avevano iniziato a tossire e lacrimare, oltre a avvertire un forte bruciore a occhi e gola. Anche in quell'occasione la macchina dei soccorsi si era mossa in modo tempestivo tra vigili del fuoco, forze dell'ordine e personale sanitario. 

 

Oggi un altro falso allarme, fortunatamente questa volta senza conseguenze per studenti e personale, ma anche senza danni per l'istituto. Dopo le verifiche, tutti hanno fatto rientro nell'edificio

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 01 giugno 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

02 giugno - 06:01

Ci sono date che incarnano più di altre i passaggi decisivi della storia di un Paese. Il 2 giugno 1946 ha per una famiglia roveretana una doppia valenza, legata alla vicenda di un fante partito per la guerra in Africa settentrionale, caduto prigioniero degli inglesi e ritornato in patria proprio quando c'era da decidere tra "Repubblica" e "Monarchia". Riabbracciati i propri cari, Aldo Farinati non avrebbe avuto dubbi su cosa votare

01 giugno - 19:46

Ci sono 5.435 casi e 466 decessi in Trentino per l'emergenza coronavirus. I tamponi analizzati sono stati 685 (326 letti da Apss e 359 da Fondazione Mach) per un rapporto contagi/tamponi che si attesta a 0,44% di test positivi. Sono 3 i nuovi casi e nessun morto legato a Covid-19 nelle ultime 24 ore

01 giugno - 18:47

Preoccupano i mesi di settembre e ottobre con l'arrivo dell'influenza ma soprattutto gli affollamenti nei luoghi al chiuso. Ferro: "E' terreno fertile per il coronavirus, riconoscerlo dall'influenza è difficile per questo abbiamo impostato una vaccinazione di massa"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato