Contenuto sponsorizzato

Scene di paura ad Ala, 18enne si ubriaca in un locale e poi minaccia i titolari con un coltello

Il ragazzo si era portato da casa una bottiglia di alcol nascondendola in uno zainetto. Il titolare del locale e alcuni dipendenti sono rimasti feriti. Il 18enne è stato rintracciato e denunciato dai Carabinieri per il reato di lesioni e porto abusivo d’arma da taglio

Pubblicato il - 19 novembre 2018 - 13:25

ALA. Scene di panico e paura quelle avvenute sabato sera in un locale di Ala dove un ragazzo, appena diciottenne, è entrato in un locale ubriacandosi con dell'alcol potato da casa e al momento in cui è stato invitato ad uscire ha estratto un coltello serramanico minacciando e ferendo i dipendenti del bar.

 

Facciamo però un passo indietro per capire quello che è successo. Erano le 22.30 di sabato quando il gestore di un bar del comprensorio alense, nonostante il locale gremito, notava un suo ragazzo bere da una bottiglia di alcolico portato all'interno dell'esercizio nascondendola nello zaino. Il gestore, anche nel dubbio sull’età del ragazzo, si è fatto consegnare la bottiglia per poi svuotarla nel lavandino del bar.

 

A questo punto la rabbia del 18enne ha preso il sopravvento ed ha incominciato ad inveire contro il gestore del bar e i suoi collaboratori che cercavano di accompagnarlo, con difficoltà visto lo stato di opposizione del giovane, all’esterno del locale.

 

E proprio mentre veniva invitato a lasciare il bar il ragazzo ha estratto un coltello a serramanico.

 

Vista la situazione, non certo aiutata dall'alcol che il ragazzo aveva bevuto, il gestore del bar e i suoi collaboratori hanno tentato di disarmarrlo ma nella collutazione sono rimasti feriti tanto da dover ricorrere alle cure del pronto soccorso di Rovereto.

 

Sul posto, intanto, si è portata una pattuglia in turno dei Carabinieri. Raccolte le prime informazioni sull’accaduto e accertato che il giovane si era già allontanato dal luogo, è stata avviata la ricerca del ragazzo, che intanto si era allontanato, rintracciandolo nei pressi della stazione ferroviaria di Ala.

 

Portato in Caserma per le attività del caso volte a chiarire i fatti, il ragazzo, di origine rumena, ha ammesso di aver preso parte al litigio e di aver estratto il coltello contro il gestore del bar e i suoi collaboratori. A fronte della situazione, per come complessivamente verificata, i militari hanno sequestrato il coltello togliendolo dalla disponibilità del giovane, quindi lo stesso è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per il reato di lesioni e porto abusivo d’arma da taglio.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

21 ottobre - 19:49

Purtroppo si registra anche un nuovo positivo a Cembra Lisignago dove si era sviluppato il più grosso focolaio legato alla popolazione residente che ha un rapporto dell'0,85% di positivi per residenti. Dato più alto nel comune vicino, ad Altavalle (1% di popolazione positiva). Altri tre comuni sopra lo 0,75%

21 ottobre - 20:14

La notizia è stata battuta da Reuters e ripresa in tutto il mondo. Il fatto sarebbe avvenuto in Brasile e la conferma arriva dall'Università di San Paolo

21 ottobre - 17:39

Tra i nuovi positivi, 71 presentano sintomi, 13 casi riguardano minorenni, dei quali 2 contagiati sono nella fascia di età 0-5 anni e altri 11 ragazzi si collocano nella fascia 6-15 anni, mentre 13 infezioni riguardano over 70 anni

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato