Contenuto sponsorizzato

Si è insediato il nuovo questore di Trento: Giuseppe Garramone. Ecco chi è

Prende il posto di Massimo d'Ambrosio da oggi in pensione. Il primo atto del neo questore è stata la resa degli onori ai caduti della Polizia di Stato presso la cui lapide è stata deposta una corona d’alloro alla presenza dei dirigenti, dei funzionari e delle rappresentanze dell’Associazione Nazionale della Polizia di Stato

Di gf - 01 settembre 2018 - 12:19

TRENTO. Si è insediato questa mattina il nuovo questore di Trento, Giuseppe Garramone. Nato a Rosarno il 25 marzo del 1956, Dirigente Superiore della Polizia di Stato dal primo gennaio 2010.

 

Nel 1979 ha conseguito una laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Napoli, una laurea specialistica in Scienze Politiche con indirizzo Scienze della Pubblica Amministrazione, presso l’Università degli Studi di Catania ed ha frequentato un corso di Perfezionamento ed Aggiornamento Professionale (Master) in “Scienze Criminologiche” per l’anno Accademico 2005/2006, presso l’Università degli Studi di Chieti.

 

Garramone ha prestato servizio in varie sedi a partire da Genova, Napoli, presso il Ministero dell'Interno con diversi incarichi. Nel 2015 aveva assunto le funzioni di Questore della Provincia di Modena mentre nell’aprile dello scorso anno è stato nominato componente del Gruppo di missione, istituito presso il Gabinetto del Ministro, per l’organizzazione, il coordinamento e l’indirizzo delle attività del Ministero dell’Interno, nell’ambito della Presidenza Italiana del semestre europeo.    (QUI la biografia completa e gli incarichi avuti)

 

Giuseppe Garramone prenderà il posto dell'ex questore, in pensione da oggi, Massimo D'Ambrosio.

 

Il primo atto del neo questore è stata la resa degli onori ai caduti della Polizia di Stato presso la cui lapide è stata deposta una corona d’alloro alla presenza dei dirigenti, dei funzionari e delle rappresentanze dell’Associazione Nazionale della Polizia di Stato. La cerimonia è stata officiata da padre Leopoldo Ingegneri dell’abbazia di San Lorenzo.

 

Successivamente si è svolto il primo incontro con i dirigenti ed i funzionari della Questura per un breve saluto e l’augurio di buon lavoro.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 luglio 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
24 luglio - 13:12
Né in occasione dell'incontro con l'amministrazione a Calliano d'inizio mese né in quello con il sindaco di Rovereto Francesco Valduga di una [...]
Cronaca
24 luglio - 13:08
Il virologo Burioni interviene dopo l’approvazione delle nuove misure sul Green pass: “Quelli che non si vaccinano non sono eroici idealisti, [...]
Cronaca
24 luglio - 11:38
La città vincitrice, grazie anche al contributo statale di un milione di euro, potrà mettere in mostra, per il periodo di un anno, i propri [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato