Contenuto sponsorizzato

Spaccia per diamante una pietra di poco valore, truffato un negozio a Trento. Denunciata una 42enne

Vittima è una donna titolare di un negozio che vende e acquista oggetti preziosi. Ad escogitare la truffa una 42enne di fuori provincia 

Pubblicato il - 19 dicembre 2018 - 09:18

TRENTO. E' entrata in un negozio che si occupa di vendita e di acquisto di oggetti preziosi in città e ha iniziato a parlare spiegando di conoscere diverse persone importanti e di essere la commercialista di una nota catena di supermercati. Il tutto perché doveva vendere un diamante da 3,5 carati ed aveva bisogno dei soldi nell'arco di poche ore.

 

Alla fine la negoziante, quasi stordita dal continuo parlare della donna ha accettato pagando 2990 euro. Lo ha fatto senza però effettuare al momento alcun controllo credendo di avere davanti una donna degna di fiducia.

 

Purtroppo, però, non è stato così. Successivamente una consulenza ha confermato che quello che aveva acquistato non era un gioiello ma bensì una pietra di ben minore valore.

 

La 42enne che aveva venduto la pietra come gioiello prezioso è stata rintracciata e denunciata per truffa. Ora la vicenda è finita in tribunale dove la vittima chiede un risarcimento di circa 3 mila euro.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 ottobre - 11:55

Il manifestarsi dei sintomi da Covid-19 nella famiglia di Nicola Canestrini ha portato l'avvocato a denunciare una situazione di disorganizzazione dell'Azienda sanitaria. Da giorni, infatti, le richieste di fare un tampone finiscono nel nulla, visto anche che a Rovereto non è possibile effettuarli a pagamento. "Disorganizzazione a marzo comprensibile, ora non più''

23 ottobre - 12:35

Sono numerosi gli utenti che stanno riscontrando problemi a navigare su internet e il blocco totale delle chiamate 

23 ottobre - 11:18

Il rapporto contagi/tamponi si attesta al 10% perché i test eseguiti sono stati oltre 2.800. Dato in linea con quello rilevato ieri nel vicino Trentino dove, però, si contano molti più morti (dalla seconda ondata sono già 18 contro i 3 di Bolzano)

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato