Contenuto sponsorizzato

Spacciano davanti alla scuola, denunciati tre giovani dai carabinieri

Continia l'operazione "Scuole sicure" voluta dal ministro Salvini. Sequestrati 40 grammi di sostanza tra hashish e marijuana e alcune 'canne' già confezionate. I tre giovani erano a 50 metri dalla scuola

Pubblicato il - 08 novembre 2018 - 09:28

BORGO VALSUGANA. Continuano i controlli straordinari del territorio, disposti dal Comando Provinciale di Trento dei Carabinieri, nell’ambito del progetto “Scuole Sicure” voluto dal nuovo governo e in particolare dal Ministero dell'Interno guidato da Matteo Salvini. I militari di Borgo Valsugana, impegnati hanno denunciato tre giovani per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

 

I carabinieri, giornalmente, soprattutto negli orari che precedono e seguono l’entrata e l’uscita dalle scuole, effettuano nelle immediate adiacenze degli istituti scolastici controlli su persone e mezzi, per scoraggiare questo pericoloso fenomeno dello spaccio di stupefacenti verso giovani o giovanissimi ragazzi.

 

Nell’ambito di questi controlli, una pattuglia del Nucleo Radiomobile di questa Compagnia, in Borgo Valsugana, in orario di uscita dal Polo Scolastico di Borgo Valsugana, ha notato la presenza di tre giovani aggirarsi ad una cinquantina di metri dalla scuola, per attirare l’attenzione dei giovani.

 

Su S.C., italiano 21enne, O.M.A., tunisino 23enne e B.M., marocchino 29enne, sono stati rinvenuti quasi 40 grammi  tra marijuana ed hashish, nonché alcune 'canne' già confezionate. Condotti in caserma, sono stati denunciati per spaccio di stupefacenti e segnalati per uso personale.

Video del giorno
Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.10 del 17 Novembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 novembre - 12:40

Dura condanna da parte del vice presidente dell'associazione Rinascita Torre Vanga, Paolo Frizzi; "Atteggiamento da stigmatizzare, si facciano rispettare le regole di Polizia urbana"

18 novembre - 05:01

Il registro elettronico ha cambiato completamente il rapporto tra insegnanti e famiglie che oggi sono bombardate di notifiche e messaggi che descrivono giorno per giorno l'attività dei loro figli. Un Grande Fratello in salsa scolastica che trasforma la nostra società

17 novembre - 20:01

"Hanno remato contro facendoci perdere voti". Il governatore, all'incontro azzurro con Maria Stella Gelmini, auspica una candidatura di coalizione per le elezioni suppletive dei collegi di Trento e Valsugana: "Ma non dipende da noi". Decide Roma

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato