Contenuto sponsorizzato

Stipula un contratto di telefonia rubando i dati di un uomo e spendendo 5 mila euro in chiamate. Nei guai una 27enne

All'uomo a cui la donna ha rubato i dati è arrivata una bolletta di 5 mila euro

Pubblicato il - 18 February 2018 - 09:35

TRENTO. Si era finta delegata di un uomo residente nelle Giudicarie ed aveva stipulato, a nome di quest'ultimo, un contratto con una compagnia telefonica iniziando poi ad utilizzare il numero a proprio piacimento.

 

L'uomo è rimasto ignaro di quello che stava accadendo fino a quando il gestore non gli ha notificato un bolletta di oltre 5 mila euro oltre ad altri soldi per le tasse di concessione governativa. Una bolletta per l'uomo residente delle Giudicarie inspiegabile perché non aveva mai stipulato alcun contratto simile e si è quindi rifiutato di pagarla.

 

Dalle verifiche fatte il contratto a suo nome esisteva ma dei numeri (fisso e mobile) del gestore che gli erano stati attribuiti non ne sapeva nulla. Da lì la querela e l'indagine dalla quale è uscito che la truffa sarebbe stata fatta da una donna straniera 27enne della Rendena che avrebbe attivato lei il contratto fornendo i dati dell'ignaro utente usando poi il numero a suo piacimento senza pagare alcuna bolletta.

 

La giovane sarà ora processata per truffa.

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 30 luglio 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
01 agosto - 10:47
Nelle prossime ore da Riva del Garda partiranno alcune squadre che entreranno in azione da martedì in Sicilia. Il Trentino avrà anche la funzione [...]
Cronaca
01 agosto - 11:57
Nelle ultime 48 in Alto Adige sono state riaperte le terapie intensive e purtroppo oggi si registra un decesso legato a Covid 19. Sono invece 729 [...]
Politica
01 agosto - 09:56
Da tempo la Lega sta corteggiando il Patt in vista di una possibile alleanza ma l’idea non piace ai consiglieri provinciali Dallapiccola e [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato