Contenuto sponsorizzato

Studente universitario indiano aggredito a Trento: ''Lo hanno fatto per motivi razziali'. L'Università: ''Episodio grave''

La Prorettrice Barbara Poggio ha contattato telefonicamente il giovane ieri sera per esprimergli solidarietà e vicinanza. E' successo in corso Buonarroti venerdì sera. Oggi il giovane sporgerà denuncia 

Pubblicato il - 17 ottobre 2018 - 10:24

TRENTO. Lo hanno fatto cadere a terra e poi colpito senza portargli via nulla ma solo per il gusto di fargli del male. Uno studente indiano che ad ottobre si laureerà ingegneria meccatronica è stato aggredito a Trento in corso Buonarroti, all'altezza dell'incontro con via Lampi dove si trova la nuova residenza universitaria Mayer.

 

Il giovane ha voluto far sapere all'Università quello che è successo e nelle prossime ore, da quanto si apprende, sporgerà denuncia in questura. La vicenda è confermata anche dall'Università di Trento che ha stigmatizzato immediatamente  l'episodio di violenza. “Lo studente – viene spiegato – ha manifestato all'Università quanto è successo. Ieri sera la prorettrice alle politiche di equità e diversità, Barbara Poggio, ha parlato telefonicamente con il giovane. Gli è stata espressa immediatamente solidarietà stigmatizzando l'episodio”.

 

Su quello che è successo verrà fatta maggiore chiarezza nelle prossime ore quando il giovane sporgerà denuncia e saranno avviate le indagini. Al momento quello che ipotizza  il diretto interessato è che si tratti di un episodio di violenza per motivi razziali.

 

“Ho sentito il ragazzo ieri sera per telefono – ha spiegato a ildolomiti.it la prorettrice Barbara Poggio – e mi ha ribadito la dinamica della situazione. Ho espresso la solidarietà a nome dell'intera Università per questo episodio grave e  deprecabile, facendogli capire che gli siamo vicini. Siamo rimasti d'accordo che per qualsiasi necessità può contattarci”. Sull'ipotesi di un'aggressione per motivi razziali, la prorettrice spiega: “Si parla di questa ipotesi perchè lo hanno aggredito, senza motivo e senza portargli via nulla. Saranno le forze dell'ordine ora a chiarire quello che è successo”.

 

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.27 del 27 Febbraio
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 febbraio - 19:20

La situazione si complica in Val di Cembra dove i contagi continuano a salire, soprattutto a Palù dove il 14 è coinciso con la ricorrenza del patrono. Si contano 79 nuovi casi a Trento e poi seguono Pergine, Arco, Lavis, Rovereto e Levico Terme 

28 febbraio - 20:11

Nel Comune di Giovo il rapporto contagi/residenti ha raggiunto il 3,3%, il sindaco non esclude l’entrata in vigore di misure più restrittive: Ci sono intere famiglie coinvolte, dove sia i genitori che i figli sono risultati positivi, forse ci sono un po’ meno anziani rispetto alle altre fasce d’età”

28 febbraio - 15:55

Il rapporto è doppio rispetto al livello medio nazionale e anche oggi si registrano 329 nuovi casi di cui 80 tra giovani in età scolare. In un giorno messe in quarantena ben 18 classi (venerdì erano 35 ieri 53)

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato