Contenuto sponsorizzato

Studiare in un Paese extra Ue. Ecco le borse di studio per circa 40 studenti

Le iscrizioni prenderanno il via a partire dalle ore 9 del 7 marzo 2018 fino alle ore 13 del 6 aprile 2018

Pubblicato il - 04 marzo 2018 - 11:47

TRENTO. Incentivare la mobilità studentesca per favorire scambi linguistici e culturali tra i giovani di tutto il mondo. Questo l'obiettivo del bando approvato dalla Provincia di Trento che ha stanziato 314 mila euro di risorse per circa 40 studenti che potranno accedervi.

 

L'opportunità è rivolta agli studenti del secondo o terzo anno del secondo ciclo di istruzione che intendono frequentare un periodo annuale o parziale nei Paesi extra Unione Europea nell’anno scolastico 2018/2019.

 

Potranno essere ammessi all'iniziativa gli studenti che frequentano le classi seconda o terza del secondo ciclo di istruzione in istituti scolastici italiani; hanno un’età non superiore ai 20 anni; sono residenti in Provincia di Trento; a livello di merito, abbiano conseguito nell’anno scolastico 2016/17 la promozione alla classe successiva con al massimo un debito formativo il cui recupero deve essere documentato al massimo entro 15 giorni (naturali consecutivi) dall’approvazione della graduatoria delle domande ammesse.

A livello di condizione economica, appartenere ad un nucleo familiare con indicatore ICEF non superiore a 0,59 con riferimento alla politica “Piano Trentino Trilingue”. L’assegnazione della borsa di studio è comunque vincolata, nell’anno scolastico 2017/2018, alla promozione alla classe successiva senza voti negativi o debiti formativi. 

La durata del percorso d’istruzione può essere annuale (minimo 240 giorni) o parziale (minimo 110 giorni). La domanda di adesione all’iniziativa deve essere presentata dalle ore 9.00 di mercoledì 7 marzo 2018 fino alle ore 13.00 di venerdì 6 aprile 2018 con una delle modalità stabilite dal Bando.

 

Graduatoria e assegnazione delle borse di studio
La graduatoria delle domande ammesse, ordinata secondo il valore crescente dell’indicatore ICEF, sarà pubblicata sul sito www.vivoscuola.it. I richiedenti saranno aggiornati anche tramite e-mail, all'indirizzo di posta elettronica indicato nella domanda.  La concessione della borsa di studio è vincolata alla regolare frequenza del percorso scolastico all’estero (annuale o parziale) e al conseguimento di una positiva valutazione finale di merito rilasciata dall’istituto estero.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 settembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 settembre - 12:15

La Uil invita quindi il vescovo Lauro Tisi a valutare la possibile di cedere quel patrimonio che la curia non intende più utilizzare. Alotti: "Sarebbe un'ottima scelta dal punto di vista ambientale e sociale. Una soluzione per interrompere il consumo di suolo, incentivare i lavori di edilizia pubblica, le ristrutturazioni, e aumentare in modo rilevante l’offerta di alloggi"

23 settembre - 06:01

A Castello Tesino, venerdì sera, i tre sindaci della zona hanno organizzato una conferenza (molto partecipata a dimostrazione del fatto che la gente vuole essere informata) sul lupo ma non hanno avuto il supporto di nessun tecnico o assessore provinciale e, inconsapevolmente, hanno riportato anche alcune cose assurde (come che nella zona gli esemplari sarebbero ibridi, falsità totale) e alla fine la figura migliore l'ha fatta l'ex assessore Dallapiccola, presente in sala, che almeno ha portato la sua esperienza

23 settembre - 10:49

E' successo questa mattina attorno alle 9. Sul posto gli agenti della polizia delle Giudicarie, la Croce Rossa e i vigili del fuoco

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato