Contenuto sponsorizzato

Tenta di rubare in due case ma non ci riesce. Grazie alle telecamere e alle impronte digitali la Polizia arresta un 49enne

L'uomo aveva tentato di introdursi in due abitazioni del centro storico, senza riuscirci: in entrambi i casi, infatti, il malvivente ha forzato il cancello d’ingresso e infranto la porta finestra per poi desistere dal tentativo

Pubblicato il - 11 agosto 2018 - 20:17

BOLZANO. Ha tentato di introdursi in due case ma la fortuna non era certo dalla sua parte visto che in entrambi i casi è stato costretto a demordere. Ora, grazie alle immagini delle telecamere, le forze dell'ordine sono riuscite ad individuarlo e arrestarlo.

 

Il fatto è avvenuto a Bolzano. Al termine dell’attività di indagine coordinata dalla procura delle Repubblica di Bolzano, iniziata a seguito di due tentati furti in abitazione, il personale della Squadra Mobile della Questura di Bolzano ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale di Bolzano a carico di un cittadino italiano.

 

L’uomo, nel luglio scorso, aveva tentato di introdursi in due abitazioni del centro storico, senza riuscirci: in entrambi i casi, infatti, il malvivente ha forzato il cancello d’ingresso e infranto la porta finestra per poi desistere dal tentativo.

 

Da questo ha avuto inizio l’attività investigativa che ha consentito, attraverso l’immediata visione delle telecamere di video sorveglianza da parte degli uomini della Squadra Mobile e il pronto rilevamento delle impronte papillari da parte della Scientifica, di individuare il reo e di attribuire allo stesso la responsabilità di altri furti commessi ai danni di esercizi commerciali nel centro cittadino. Il 49enne è stato condotto in carcere.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 30 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 dicembre - 15:37

L’ultimo esemplare radiocollarato è una femmina, ribattezzata “Cimbra”, con la sua cattura sarà possibile acquisire dati che serviranno a evitare le predazioni sugli animali domestici. Gli esperti: “Se si vogliono trovare soluzioni ci si deve attenere ai fatti evitando il sensazionalismo. Progetto replicabile? Sì, in tutto l’arco alpino, anche nei confronti degli orsi”

01 dicembre - 15:57

Il capogruppo di Agire spiega : "Dal '78 ad oggi abbiamo avuto più di 6 milioni di aborti, ovviamente non mi permetto di giudicare, però non posso tacere sul fatto che in quei 6 milioni, non c'erano solo bambini di sesso maschile ma anche di sesso femminile. Anche in questo caso è femminicidio”

01 dicembre - 12:50

Tra le zone principali dello spaccio piazza Dante e piazza della Portela, l'operazione dei Carabinieri all'alba con le unità cinofile e gli elicotteri. Coinvolti tunisini, italiani e marocchini uniti da un modello organizzativo costituito da un vincolo gerarchico. Lo spaccio anche a Rovereto, Pergine, Riva del Garda e Arco 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato