Contenuto sponsorizzato

Tenta di truffare un 89enne fingendosi un carabiniere, arrestato un 28enne

Il finto carabinieri aveva chiesto all'anziano 6 mila euro da consegnare immediatamente al fine di scongiurare le conseguenze penali alla figlia raccontando che era stata coinvolta in un incidente che aveva provocato diversi feriti 

Pubblicato il - 07 April 2018 - 12:43

TRENTO. Si finge carabiniere per truffare un anziano di 89 anni. E' successo a Trento e il truffatore è stato arrestato dai carabinieri veri.

 

La vicenda è successa nel pomeriggio di ieri. Una persona qualificatasi come Maresciallo dei Carabinieri ha contattato un 89enne trentino per avvertirlo che la figlia sarebbe stata responsabile di un incidente stradale in cui più persone, anche minori, sono rimaste gravemente ferite e sarebbero state in cura presso l’ospedale cittadino.

 

La soluzione prospettata dal finto Carabiniere è semplice: 6 mila euro da consegnare immediatamente ai Carabinieri al fine di scongiurare le conseguenze penali alla figlia.

 

L’anziano, per aiutare la propria figlia, ha spiegato al finto Maresciallo che non dispone di quella cifra e che può ritirarla in pochi minuti presso il proprio istituto di credito, posto nelle immediate vicinanze dell’abitazione.

 

Il lavoro svolto in maniera certosina dall’operatore di sportello bancario, meravigliatosi della richiesta di ritiro di una simile e ingente somma di denaro da parte dell’anziano signore, permette di conoscere quanto appena accaduto e di notare che qualcosa non è perfettamente lineare nella storia raccontata dalla vittima.

 

Evidentemente l'operatore allo sportello ha ben chiaro che alcuna Forza di Polizia richiede denaro alle persone, fattore sempre sottolineato dall’Arma dei Carabinieri nei plurimi incontri con la cittadinanza.

 

L’immediato allarme dato dall’istituto di credito all’Arma dei Carabinieri ha permesso così in pochi minuti di far arrivare sul posto il personale del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia dei carabinieri di Trento che, accertata la natura delittuosa dell’azione in corso, è riuscito in poco tempo a trarre in arresto il 28enne campano in trasferta nel capoluogo trentino. Quest'ultimo, infatti, poco dopo si è presentato nella fittizia veste dell’ “Appuntato Russo” dinanzi all’abitazione dell’anziano signore al fine di prelevare la somma richiesta telefonicamente dal sedicente Maresciallo. Qui ad attenderlo, però, c'erano i veri carabinieri. 

 

Al fine di risalire all’eventuale responsabilità del reo in analoghi eventi delittuosi perpetrati nel territorio della provincia trentina, i Carabinieri di Trento hanno diffuso la fotografia del giovane arrestato.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
06 febbraio - 12:05
Una vicenda drammatica, nei giorni scorsi l'aspetto giudiziario si è chiuso con il proscioglimento degli  imputati, un'infermiera e un medico [...]
Cronaca
06 febbraio - 13:07
L'incidente si è verificato questa mattina (6 febbraio) in Alto Adige lungo una pista nera a San Martino di Sarentino: l'uomo avrebbe riportato [...]
Cronaca
06 febbraio - 12:16
I vigili del fuoco sono entrati in azione nelle scorse ore a San Michele: le fiamme si sarebbero sviluppate a causa di un cortocircuito [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato