Contenuto sponsorizzato

Tentano il furto delle slot. Colpo a vuoto per l'allarme dei vicini

E' successo nel bar Peter Pan di Storo. I carabinieri indagano su un furto simile avvenuto a Condino

Pubblicato il - 16 novembre 2018 - 10:12

STORO. Hanno forzato la porta con un piede di porco, cercando poi di asportare dal bar Peter Pan le due slot e la macchinetta cambiamonete. Ma alla fine i malviventi si sono allontanati a mani vuote: la porta del locale troppo piccola per far uscire la refurtiva e l'allarme dei vicini hanno mandato a monte l'azione.

 

Nella notte, infatti, i colpi della mazza e del piede di porco hanno svegliato gli abitanti della zona che, allarmati, hanno subito avvisato carabinieri e proprietari. Giunti sul posto hanno trovato soltanto le monetine sparse sul pavimento e i segni dell'effrazione. 

 

I ladri si sono dileguati e i testimoni riferiscono di un'auto vista fuggire. Su quest'auto si concentrano le indagini dell'Arma, che dovrà confrontare questo furto con uno simile già avvenuto nei giorni scorsi a Condino

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 01 giugno 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

02 giugno - 06:01

Ci sono date che incarnano più di altre i passaggi decisivi della storia di un Paese. Il 2 giugno 1946 ha per una famiglia roveretana una doppia valenza, legata alla vicenda di un fante partito per la guerra in Africa settentrionale, caduto prigioniero degli inglesi e ritornato in patria proprio quando c'era da decidere tra "Repubblica" e "Monarchia". Riabbracciati i propri cari, Aldo Farinati non avrebbe avuto dubbi su cosa votare

01 giugno - 19:46

Ci sono 5.435 casi e 466 decessi in Trentino per l'emergenza coronavirus. I tamponi analizzati sono stati 685 (326 letti da Apss e 359 da Fondazione Mach) per un rapporto contagi/tamponi che si attesta a 0,44% di test positivi. Sono 3 i nuovi casi e nessun morto legato a Covid-19 nelle ultime 24 ore

01 giugno - 18:47

Preoccupano i mesi di settembre e ottobre con l'arrivo dell'influenza ma soprattutto gli affollamenti nei luoghi al chiuso. Ferro: "E' terreno fertile per il coronavirus, riconoscerlo dall'influenza è difficile per questo abbiamo impostato una vaccinazione di massa"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato