Contenuto sponsorizzato

Tonno ''bolzanino'' pinne gialle, richiamato dai supermercati per troppa istamina

Il ministero della salute ha rilevato livelli troppo alti di questa molecola coinvolta nelle reazioni allergiche e nelle infiammazioni

Pubblicato il - 13 luglio 2018 - 17:23

BOLZANO. Sono stati rivelati livelli alti e potenzialmente dannosi, per la salute, di istamina. Così il Ministero della Salute ha spiegato il richiamo dai supermercati italiani di tonno a fette con marchio bolzanino. Si tratta delle fette sottovuoto di tonno pinne gialle Nordic Seafood A/S - Melega & Prini srl di Bolzano che sono prodotte dalla Central Western Pacific nello stabilimento in Indonesia. (QUI LE INFO)

 

La ditta, si spiega sul sito del ministero, "ha provveduto ad effettuare il richiamo presso gli unici 2 clienti all'ingrosso e per la quota venduta al dettaglio, ha apposto due cartelli nel punto vendita". Trattasi di confezioni sottovuoto, ciascuna di 2-3 fette con data di scadenza 10 novembre 2019.

 

"Il lotto ritirato - si legge - è BMI 18/02 - Item No 2451410, ogni confezione è di 175-225 grammi". Il prodotto, rileva il ministero della salute, "non deve essere consumato e deve essere distrutto o reso".

 

L'istamina è una molecola presente anche nel nostro organismo e nei cibi che mangiamo e se assunta in quantità normali viene eliminata fisiologicamente dal nostro corpo. Ma se il livello si alza troppo può provocare conseguenze essendo una molecola coinvolta nelle reazioni allergiche e nelle infiammazioni.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.21 del 25 Settembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 settembre - 05:01

Piazza Dante tergiversa, approfondisce in attesa di chissà quale illuminazione. La legge è stata licenziata a luglio, il Tar ha accolto i ricorsi di diversi esercizi commerciali a inizio settembre, ma ancora si decide di non decidere

26 settembre - 20:28

La vetta della classifica resta saldamente in mano al Nordest con Bolzano che si conferma prima e Trento al terzo posto. Belluno, invece, si piazza al 32esimo posto, penalizzato quasi in tutte categorie. Brilla, però, con 5 punti su 5, nella categoria Sicurezza e Legalità: un risultato migliore anche rispetto ai due capoluoghi del Trentino - Alto Adige

26 settembre - 21:01
La via sterrata è molto stretta e il conducente della vettura ha accostato per cercare di far passare il furgone. Nella manovra però l'auto è finita nella scarpata. In azione vigili del fuoco di zona e carabinieri 
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato