Contenuto sponsorizzato

Tonno ''bolzanino'' pinne gialle, richiamato dai supermercati per troppa istamina

Il ministero della salute ha rilevato livelli troppo alti di questa molecola coinvolta nelle reazioni allergiche e nelle infiammazioni

Pubblicato il - 13 luglio 2018 - 17:23

BOLZANO. Sono stati rivelati livelli alti e potenzialmente dannosi, per la salute, di istamina. Così il Ministero della Salute ha spiegato il richiamo dai supermercati italiani di tonno a fette con marchio bolzanino. Si tratta delle fette sottovuoto di tonno pinne gialle Nordic Seafood A/S - Melega & Prini srl di Bolzano che sono prodotte dalla Central Western Pacific nello stabilimento in Indonesia. (QUI LE INFO)

 

La ditta, si spiega sul sito del ministero, "ha provveduto ad effettuare il richiamo presso gli unici 2 clienti all'ingrosso e per la quota venduta al dettaglio, ha apposto due cartelli nel punto vendita". Trattasi di confezioni sottovuoto, ciascuna di 2-3 fette con data di scadenza 10 novembre 2019.

 

"Il lotto ritirato - si legge - è BMI 18/02 - Item No 2451410, ogni confezione è di 175-225 grammi". Il prodotto, rileva il ministero della salute, "non deve essere consumato e deve essere distrutto o reso".

 

L'istamina è una molecola presente anche nel nostro organismo e nei cibi che mangiamo e se assunta in quantità normali viene eliminata fisiologicamente dal nostro corpo. Ma se il livello si alza troppo può provocare conseguenze essendo una molecola coinvolta nelle reazioni allergiche e nelle infiammazioni.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 novembre - 12:52

Il consigliere del Movimento 5 Stelle deposita un'interrogazione molto impattante costruita, spiega nello stesso testo, ''su fonti autorevolissime''. E poi chiede anche se la Pat abbia intenzione fare denuncia e avviare un'indagine dopo che è stata data conferma di quanto aveva scoperto il Dolomiti: che il lupo ripescato nell'Avisio aveva zampe e testa recisa

22 novembre - 12:48
L'incidente è successo poco dopo le 9, quando Paternoster è stata investita da un veicolo. Secondo le prime informazioni, la ciclista stava pedalando in rotatoria e quindi è arrivata un'auto da via Fornace. Sul posto ambulanza e polizia locale Alto Garda e Ledro
22 novembre - 12:11

Sul posto si sono portati i vigili del fuoco di Borgo Valsugana e i permanenti. Fortunatamente non ci sono stati feriti, problemi al traffico 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato