Contenuto sponsorizzato

Bauer, ritirato un lotto di dado e granulare 'fungo'. L'azienda: ''Rilevate proteine del latte''. Ecco cosa è successo

Bauer raccomanda alle persone allergiche al latte o alle beta-lattoglobuline di non consumare i prodotti interessati dal richiamo e restituirli al punto vendita d’acquisto

Pubblicato il - 04 June 2019 - 13:07

TRENTO. A seguito del ritiro di alcuni prodotti Bauer, nello specifico sono stati richiamati il lotto n.10327 di Granulare Fungo e il lotto n.10304 del Dado Fungo, l'azienda ha deciso di dare dei chiarimenti per evitare allarmismi che non hanno alcun fondamento.

 

IL RICHIAMO DEI PRODOTTI:

Bauer, a seguito di un'analisi effettuata sulla materia prima “fungo”, secondo un proprio campionamento interno volontario, ha rilevato la presenza di proteine del latte in tracce (beta-lattoglobulina).

Come da procedure, Bauer per prima cosa ha prontamente informato l'Asl locale e attivato il richiamo immediato del lotto numero 10327 di Granulare Fungo e del lotto numero 10304 del Dado Fungo. In seguito l'azienda sanitaria locale ha provveduto ad informare il Ministero della Salute che ne ha dato notizia sul sito internet.

Il richiamo, ha spiegato l'azienda, è stato dunque un'azione volontaria disposta dall'azienda. I due lotti, tra l'altro, sarebbero stati emessi sul mercato molto di recente e potrebbe non essere ancora finiti sugli scaffali.

 

COINVOLTI SOLO DUE LOTTI

“Bauer – spiega l'azienda - da sempre opera con trasparenza e serietà, nel pieno rispetto della salute del consumatore”. Il richiamo ha interessato solo i lotti specificatamente indicati e non altre referenze. Ad oggi non non ci sono state segnalazioni da parte dei consumatori.

"I controlli interni all'azienda hanno funzionato alla perfezione - dichiara Giovanna Flor, Amministratore Unico di Bauer - e questo ci ha consentito di reagire immediatamente. Senza nemmeno attendere le controanalisi abbiamo disposto il richiamo dei due lotti in questione, perché in Bauer il benessere delle persone viene al primo posto. Si tratta inoltre di un lotto molto recente, le confezioni interessate rappresentano una piccolissima quota della produzione Bauer, e ad oggi non è stato segnalato all'azienda nessun caso di allergia al prodotto. Infine - conclude Giovanna Flor - sono in corso verifiche scrupolose legate al fornitore, su cui ricade la responsabilità della materia prima fungo utilizzata nei prodotti".

 

LE SEGNALAZIONI

Bauer raccomanda alle persone allergiche al latte o alle beta-lattoglobuline di non consumare i prodotti interessati dal richiamo e restituirli al punto vendita d’acquisto, oppure contattare l’azienda al numero 340 4909501 (sempre attivo, anche in orari di chiusura aziendale) o all'indirizzo mail dell'ufficio qualità: [email protected].

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
01 dicembre - 20:18
I consiglieri hanno presentato una mozione con la quale viene chiesto alla Giunta Provinciale di adottare i necessari provvedimenti affinché [...]
Cronaca
01 dicembre - 19:50
Incidente per un boscaiolo in Valsugana. Complessa operazione di soccorso nell'area boschiva di Scurelle. Una persona trasferita in elicottero [...]
Cronaca
01 dicembre - 20:37
Diversi gli incendi divampati in poche ore in val Rendena. A fuoco un fienile a Caderzone Terme, una baracca con le cataste di legna tra [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato