Contenuto sponsorizzato

Tragedia in Alto Adige, una valanga investe una comitiva, due morti

Una slavina si è staccata a quota 3.200 metri intorno alle 10.30 sul Gran Zebrù, nei pressi di passo Bottiglia nella zona dell'Ortles, e ha investito la comitiva. Una terza persona elitrasportata all'ospedale Santa Chiara

Pubblicato il - 22 marzo 2018 - 16:52

BOLZANO. Tragedia sulle montagne altoatesine, due alpinisti della Repubblica Ceca hanno perso la vita, mentre una terza persona è ricoverata in gravi condizioni all'Ospedale Santa Chiara di Trento.

 

Una slavina si è staccata a quota 3.200 metri intorno alle 10.30 sul Gran Zebrù, nei pressi di passo Bottiglia nella zona dell'Ortles, e ha investito la comitiva. 

 

Immediato l'allarme lanciato da alcuni escursionisti che si trovavano a Cima Solda e sul posto si sono portati gli elicotteri Pelikan e Aiut Alpin per permettere agli uomini del soccorso alpino di Solda di intervenire.

 

Purtroppo i due alpinisti erano già morti quando sono stati estratti dalla neve, mentre una donna di 45 anni è stata elitrasportata in ipotermia a Trento: ora si trova in terapia intensiva al Santa Chiara.

 

I tre alpinisti, originari della Repubblica Ceca avevano pernottato al rifugio Casati per intraprendere questa mattina l’escursione sul Gran Zebrù. La valanga li ha investiti, mentre stavano salendo sul lato est della montagna.

 

Gli escursionisti, secondo le prime informazioni, erano perfettamente equipaggiati e erano provvisti dell’apparecchio Arva, che consente di essere localizzati sotto le valanghe: la localizzazione dei tre dispersi è avvenuta in breve tempo, ma purtroppo per due alpinisti non c'è stato nulla da fare.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 settembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 settembre - 19:10

A lanciarlo il segretario del Partito Autonomista: "Assieme possiamo fare anche massa critica per portare avanti un certo tipo di istanze".  L'appello è rivolto alle forze di centro e autonomiste. Il segretario: "Assistiamo ad un crescendo di malessere tra i moderati nei confronti dei partiti nazionali''

23 settembre - 19:38

La città gardesana è stata scelta perché da anni ospita una comunità molto attiva di raeliani che promettono: “Entro il 2035 gli Elohim giungeranno sulla terra ma solo dopo che la loro ambasciata sarà costruita”

23 settembre - 19:09

Il 19 settembre 2019 il Parlamento approva una mozione che mette sullo stesso piano in nome della memoria condivisa il nazionalsocialismo e il comunismo. Ma la misura, volta a compiacere i governi dell'Est Europa, non comprende la complessità della Storia

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato