Contenuto sponsorizzato

Tutto pronto per il Rock Schützen Festival, un week end di tradizione tirolese

L’evento ospiterà diverse scuole di danza e gruppi musicali per un weekend all’insegna della musica a 360 gradi. Confermata la sfilata storica da piazza Duomo a piazza Garzetti a cura della Schützenkompanie Trient Major de Betta con la partecipazione di Musikapelle

Di Arianna Stech (Liceo Prati) - 30 agosto 2018 - 16:21

TRENTO. In piazza Garzetti sabato e domenica 2 e 3 settembre si terrà l’atteso Rock Schützen Festival edizione 2018.

 

L’evento ospiterà diverse scuole di danza e gruppi musicali per un weekend all’insegna della musica a 360 gradi.

 

I generi musicali spazieranno tra tradizione e new school: musica Tirolese, Volk, Oberkraine, musica classica, country & blues per finire al rock.

 

Non mancheranno tanti generi di danza, dall'hip hop alla danza irlandese, fino alla modern contemporanea.

 

Le associazioni e le società coinvolte sono tutte attive nel nostro territorio e a partecipare agli spettacoli e ai concerti saranno giovani e meno giovani artisti provenienti dal Trentino, dall’Alto Adige e dal Veneto.

 

Nonostante la forte predominanza della musica durante l’intera durata del Festival, non mancheranno occasioni culturali, dibattiti, giochi per i più piccoli, presentazioni di libri, discorsi delle autorità e delle associazioni coinvolte nella realizzazione dell’evento e l’immancabile sfilata storica da piazza Duomo a piazza Garzetti a cura della Schützenkompanie Trient Major de Betta con la partecipazione di Musikapelle.

 

La giornata di sabato sarà strutturata come segue:

ore 10.00 Inizio manifestazione - Giochi per bimbi

ore11.00 Discorsi di presentazione con Schützenkompanie Trient "M.G. de Betta"

ore 11.30 Presentazione libro di LUIGI SARDI - "Quando l'Austria catturò Battisti"

ore 16.00 LIVE MUSIC – concerto con ENSEMBLE G. FRESCOBALDI Ottoni, percussioni ed organo

ore 17.00 Performance danza di ARTEDANZA - regia di Fabrizio Bernardini

ore 17.45 LIVE MUSIC – concerto con ENSEMBLE G. FRESCOBALDI Ottoni, percussioni ed organo

ore 18.45 SKATING performance di CATERINA ANDERMARCHER e performance danza di GDM Val di Cembra modern dance

ore 19.15 ZUMBA - ART ANIMATION con LENNY SANTANA in collaborazione con L’ albero di Giada

ore 20.00 Performance danza di ARTEDANZA - regia di Fabrizio Bernardini

ore 20.30 LIVE MUSIC – concerto con MAD MEDULLA

ore 23.00 DJ set - INFINITY DJ

 

Per quanto riguarda domenica 3 settembre invece il programma prevede:

ore 10.00 Inizio manifestazione - Giochi per bimbi  

ore 11.00 SFILATA STORICA- partenza da Piazza Duomo con arrivo in Piazza Garzetti a cura di Schützenkompanie Trient Major G.de Betta con la partecipazione di Musikapelle

ore 11.00 Discorsi autorità

ore 11.30 DIBATTITO - "L’europa dei popoli indipendenti” con la partecipazione di: dott. DAVIDE LOVAT, LUCIO CHIAVEGATO, MEINRAD BERGER, ALBERTO MONTAGNER e PAOLO PRIMON

ore 15.00 LIVE MUSIC – concerto con EXSSENTIAL ACUSTIC TRIO

ore 16.00 Concerto CORO LA VALLE di Sover con costumi storici cembrani. Diretti dal maestro Roberto Bazzanella.

ore 17.00 LIVE MUSIC – concerto con EXSSENTIAL ACUSTIC TRIO

ore 18.00 Performance danza Folk Mataner Plattler con musica dal vivo

ore 18.30 Performance hip hop – NTA Crew

ore 19.00 Performance danza Folk Mataner Plattler con musica dal vivo

ore 19.30 LIVE MUSIC – concerto con DIE SCHWEINHAXEN

ore 22.00 DJ Set – INFINITY DJ

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 ottobre - 11:44

Vetrate oscurate e un bar trasformato in pista da ballo, quando la polizia ha fatto irruzione nel locale all’interno sono state trovate circa 50 persone, fra queste anche una comitiva in attesa di festeggiare un compleanno

26 ottobre - 12:23

Le nuove regole contenute nell'ultimo Dpcm firmato dal presidente Conte prevedono la chiusura dei bar e ristoranti alle 18. Accanto alla indignazione di molti c'è anche chi, come Stefano Bertoni, decide di "trasformare i limiti in opportunità''

26 ottobre - 11:23

Ci sono 127 pazienti ricoverati nei normali reparti ospedalieri e 27 quelli nelle strutture private convenzionate, mentre sono sempre 12 le persone che ricorrono alla terapia intensiva. Sono 35 i cittadini in isolamento nella struttura di Colle Isarco

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato