Contenuto sponsorizzato

Ugo Pradal è il nuovo direttore dell'Unità di pediatria dell'ospedale di Rovereto

Si è laureato in medicina e chirurgia all’Università degli studi di Verona dove, nel 1991, si è specializzato in pediatria

Pubblicato il - 15 gennaio 2018 - 13:26

ROVERETO. All'ospedale di Rovereto è stato nominato il nuovo direttore dell'Unità di pediatria. Il professionista è Ugo Pradal, nominato dal direttore generale dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari Paolo Bordon.

 

Pradal è stato scelto in virtù dell’ottimo curriculum professionale e della rilevante esperienza gestionale che gli hanno valso il giudizio di ottimo al colloquio selettivo. L’incarico alla guida della struttura pediatrica dell’Area materno infantile avrà durata quinquennale.

 

Nato a Vittorio Veneto (Tv) il 14 maggio 1961, Ugo Pradal si è laureato in medicina e chirurgia all’Università degli studi di Verona dove, nel 1991, si è specializzato in pediatria. Ha lavorato come pediatra per 25 anni, dapprima all’Usl 25 di Verona e successivamente all’Azienda ospedaliera di Verona divenuta poi Azienda ospedaliera universitaria integrata.

 

Vanta un’ampia esperienza professionale particolarmente incentrata sulla fibrosi cistica, è stato titolare dal 2006 al 2009 dell’incarico di alta professionalità «Attività assistenziale pneumologia nel paziente adulto con fibrosi cistica» e dal 2010 di quello di «Laboratorio di fisiopatologia respiratoria e broncoscopia».

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 15 luglio 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

16 luglio - 16:21

L'ok arriva dopo l'esame in camera di consiglio dei due ricorsi del presidente del consiglio contro Trentino e Alto Adige. La Consulta ha dichiarato non fondata la questione di legittimità costituzionale. Rossi: "E adesso vengano elaborati i piani di gestione come abbiamo chiesto a inizio anno, anche se Zanotelli dice che non servono"

16 luglio - 14:17

Una fototrappola è scattata questa mattina e alle 9.29 ha immortalato l'orso tra i boschi della Marzola. E' già presente il personale forestale, attivato immediatamente dopo l'evento per assicurare monitoraggio, presidio territoriale e informazione

16 luglio - 10:47

Sono già 40 i casi di femminicidio avvenuti nei primi sei mesi dell’anno, un numero che non accenna a calare e perfettamente in linea con gli anni scorsi, dopo l’ennesimo caso interviene anche la senatrice trentina Conzatti

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato