Contenuto sponsorizzato

Ugo Pradal è il nuovo direttore dell'Unità di pediatria dell'ospedale di Rovereto

Si è laureato in medicina e chirurgia all’Università degli studi di Verona dove, nel 1991, si è specializzato in pediatria

Pubblicato il - 15 January 2018 - 13:26

ROVERETO. All'ospedale di Rovereto è stato nominato il nuovo direttore dell'Unità di pediatria. Il professionista è Ugo Pradal, nominato dal direttore generale dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari Paolo Bordon.

 

Pradal è stato scelto in virtù dell’ottimo curriculum professionale e della rilevante esperienza gestionale che gli hanno valso il giudizio di ottimo al colloquio selettivo. L’incarico alla guida della struttura pediatrica dell’Area materno infantile avrà durata quinquennale.

 

Nato a Vittorio Veneto (Tv) il 14 maggio 1961, Ugo Pradal si è laureato in medicina e chirurgia all’Università degli studi di Verona dove, nel 1991, si è specializzato in pediatria. Ha lavorato come pediatra per 25 anni, dapprima all’Usl 25 di Verona e successivamente all’Azienda ospedaliera di Verona divenuta poi Azienda ospedaliera universitaria integrata.

 

Vanta un’ampia esperienza professionale particolarmente incentrata sulla fibrosi cistica, è stato titolare dal 2006 al 2009 dell’incarico di alta professionalità «Attività assistenziale pneumologia nel paziente adulto con fibrosi cistica» e dal 2010 di quello di «Laboratorio di fisiopatologia respiratoria e broncoscopia».

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.58 del 03 Marzo
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

03 March - 20:14

Ecco il quadro odierno del contagio in Trentino. Due i decessi avvenuti in provincia con Covid: si tratta di un uomo e una donna

03 March - 19:30

Protagonista di un incidente che sarebbe potuto finire in tragedia, già nel pomeriggio di mercoledì 3 marzo "l'uomo con il carrello" è stato visto a Pergine, città che, nonostante le denunce e gli interventi delle autorità, pare "tenere in scacco". Il sindaco Oss Emer: "Abbiamo provato di tutto. Ci deve essere un buco normativo"

03 March - 18:42

Il presidente ha confermato l'intenzione di proseguire con le lezioni in presenza. Ferro ha raccomandato di arieggiare gli spazi chiusi e mantenere le distanze sociali: ''Non ci rendiamo conto di quanto sia stressato il nostro sistema sanitario per questo aumento dei ricoveri che temo per i prossimi 10 giorni non potranno che aumentare''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato