Contenuto sponsorizzato

Un'auto travolge un cervo in statale, vettura distrutta

E' successo tra Dermulo e Taio, poco dopo il distributore di benzina. L'animale è morto per le ferite riportate nel violento impatto

Pubblicato il - 07 maggio 2018 - 12:45

TAIO. Grave incidente queste mattina intorno alle 5.30 quando si è verificato un violento scontro tra un'auto e un cervo.

 

La persona alla guida della vettura stava percorrendo la strada statale che collega Dermulo a Taio, quando poco dopo il distributore di benzina Esso è sbucato all'improvviso un cervo.

 

A quel punto l'impatto è stato inevitabile: immediato l'allarme e sul posto si sono portati i soccorsi, i vigili del fuoco volontari di Taio e le forze dell'ordine per effettuare i rilievi e gestire il traffico.

 

L'auto è uscita distrutta dopo l'incidente, ma fortunatamente il conducente è rimasto illeso, anche se ovviamente spaventato.

 

Nulla da fare invece per l'animale che è morto per le ferite riportate dopo l'impatto contro il mezzo.


 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 04 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

05 marzo - 13:42
In zona gialla dovrebbero restare valle d'Aosta e Liguria, la Sardegna in quella bianca; il presidente delle Marche, Francesco Acquaroli, inserisce in zona rossa le province di Macerata e Ancona. La Provincia di Bolzano si è autoproclamata zona rossa fino al 14 marzo, mentre quella di Trento, secondo quanto affermato dal governatore, dovrebbe restare in zona arancione
05 marzo - 14:10

In questi giorni diversi segretari ed esponenti gli hanno chiesto di ripensarci nonostante il gravissimo attacco fatto su Facebook al partito e i pessimi risultati ottenuti con un Pd narcotizzato, immobile da due anni, mentre intorno tutto è cambiato a una velocità supersonica. Zingaretti ha avuto la qualità di non essere divisivo ma semplicemente perché di fatto non si è mai espresso. C'è bisogno di altro

05 marzo - 12:30

Numeri in leggero calo in Alto Adige, dove nelle ultime 24 ore si registrano 230 nuovi positivi e 4 decessi. Preoccupa intanto la variante sudafricana, con l'individuazione di 15 casi nella serata di giovedì 4 marzo

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato