Contenuto sponsorizzato

A fuoco un autobus pieno di studenti. Paura per un attentato. Allertata anche la torre dell'aeroporto di Linate

I fatti stanno succedendo a San Donato Milanese. Dalle prime informazioni gli studenti sarebbero in salvo. Ad appiccare l'incendio con del liquido infiammabile sarebbe stato lo stesso autista

Foto Facebook
Pubblicato il - 20 marzo 2019 - 13:07

MILANO. Un autobus in fiamme, la paura che si potesse trattare di un attentato (tanto che è stata allertata anche la torre di controllo di Linate), che fossero coinvolti anche degli studenti (visto che il mezzo era pieno di ragazzi e ragazze al momento del divampare dell'incendio).

 

Al momento quel che si riesce a capire è che qualcuno avrebbe cosparso di benzina il mezzo pubblico e avrebbe dato fuoco a tutto e che non dovrebbero esserci feriti. I fatti sono successi pochi minuti fa, poco prima delle 12, sulla strada provinciale Paullese nella zona di San Donato Milanese. Sul posto sono state mandate immediatamente 11 ambulanze e 4 automediche perché nei primi momenti si è davvero temuto il peggio ma per ora ci sarebbe solo un 13enne che ha necessitato delle cure mediche. Allertati i vigili del fuoco, i carabinieri di San Donato Milanese e la torre di controllo di Linate.

 

 

Non è chiaro chi avrebbe dato fuoco al mezzo. Dalle prime ricostruzioni si tratterebbe dello stesso autista del mezzo che avrebbe cosparso di liquido infiammabile l'interno dell'autobus e gli avrebbe dato fuoco. L'incendio ha mandato in tilt il traffico: si segnalano code sulla provinciale 415 e disagi intorno all'aeroporto. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 novembre - 04:01

In Trentino il turismo è un settore strategico, pesa per il 20% del Pil provinciale, il periodo di Natale e Capodanno vale un terzo della stagione invernale e il "buco" in caso di chiusura tout-court viene valutato in 1 miliardo. Un danno che si aggiunge alla primavera cancellata e l'estate oltre le aspettative ma in fortissimo calo: si stima di aver bruciato tra indotto diretto e indiretto circa 280 milioni di euro e mezzo miliardo da marzo

24 novembre - 19:26

Sono 478 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 42 pazienti sono in terapia intensiva e 51 in alta intensità. Sono stati trovati 143 positivi a fronte dell'analisi di 2.235 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 6,4%

24 novembre - 19:49

Un'operazione di questo tipo non era mai stata messa in campo nemmeno nella prima ondata ma la situazione è preoccupante e i positivi sono diversi sia tra i permanenti che nella protezione civile. Lo screening con tamponi molecolari avverrà a partire da mercoledì

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato