Contenuto sponsorizzato

Acqua alta a Venezia, allerta rossa questa mattina. In città hanno suonato le sirene, alle 11.20 attesa un'altra marea

Chiuse le scuole, i musei e i teatri. La città lagunare è in allarme. E' prevista  una punta massima di marea di 160 centimetri 

Pubblicato il - 15 novembre 2019 - 09:07

VENEZIA. Torna la paura a Venezia questa mattina. La città si prepara a fronteggiare un'altra marea che alle 11 potrebbe raggiungere 160 centimetri. Il vento di scirocco continua a soffiare.

 

Per oggi è stata decisa la sospensione dell'attività scolastica degli istituti di ogni ordine e grado. Chiuse anche i musei e i teatri.


La marea sta crescendo velocemente, come segnalato dalle centraline in mare aperto. Questa mattina le sirene d'allarme sono già risuonate alle 6.50, e poi alle 8.30.


Intanto il Consiglio dei ministri ha dato il via libera, alla dichiarazione dello stato d'emergenza per le aree del Veneto colpite dal maltempo. Per Venezia è stato disposto lo stanziamento di 20 milioni di euro per far fronte ai primi interventi.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 gennaio - 05:01

L'ex rettore ha analizzato i dati contenuti negli indicatori dei report settimanali dell'Iss e ha scoperto che nella settimana conclusa lo scorso 10 gennaio, su 1471 "nuovi" contagi segnalati in Trentino, solo 624 si riferivano alla settimana considerata e ben 847 erano casi arretrati segnalati con grande ritardo. In questo modo verificando molto tardi gli antigenici con i molecolari, se risultano negativi spariscono dalle statistiche se risultano positivi non entrano nel conteggio della settimana corrente perché classificati "arretrati"

17 gennaio - 19:26

Sono 332 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 47 pazienti sono in terapia intensiva e 46 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 4 decessi di cui 3 in ospedale

17 gennaio - 19:26

Mentre ci sono territori che vedono confermata in toto la loro fornitura il Trentino dimezza i suoi numeri. L'assessora: ''La campagna di vaccinazioni anti Covid in Trentino va avanti come previsto, per lo meno nell’immediato''. Domani il richiamo per i primi vaccinati del 27 dicembre

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato