Contenuto sponsorizzato

Controlli nell’Alto Garda: in 7 mesi erogate 1687 sanzioni e decurtati 3221 punti, 50 le patenti ritirate

È tempo di bilanci per la polizia stradale di Riva del Garda che diffonde i numeri dei controlli effettuati sul territorio gardesano fino al 31 luglio. In totale sono ben 3971 i veicoli e 3658 le persone finite nel mirino degli agenti

Pubblicato il - 13 agosto 2019 - 13:17

RIVA DEL GARDA. La polizia stradale altogardesana presenta il conto dei controlli sul territorio e diffonde i dati raccolti fino al 31 luglio per un totale di 3658 persone e 3971 i veicoli e ispezionati.

 

In cima a questa classifica il primo posto è occupato ancora da chi supera i limiti di velocità, ad essere colti in fallo sono stati 271 guidatori, a 5 di loro è stata ritirata anche la patente di guida.

 

Per quanto riguarda il contrasto alla guida in stato di ebbrezza alcoolica o di alterazione dopo aver assunto sostanze stupefacenti o psicotrope le persone sottoposte a controlli sono state 3505, di queste 42 sono risultate positive all’alcol test, mentre 3 si erano messe alla guida dopo aver fatto uso di sostanze. Per queste infrazioni sono state ritirate 45 patenti.  

 

Nel mirino sono finiti anche gli automobilisti che, nonostante i divieti, continuano ad usare il cellulare mentre guidano o che non fanno uso delle cinture di sicurezza, rispettivamente 47 e 229 le violazioni riscontrate.

 

Tra gli obiettivi della polizia stradale però non ci sono solo i guidatori indisciplinati, infatti per garantire la sicurezza delle strade anche gli autotrasportatori sono sottoposti a controlli stringenti.

 

In questo senso l’infrazione più comune è il mancato rispetto dei tempi di guida e di riposo, 73 sanzioni, in 6 casi i conducenti avevano alterato il sensore di movimento, con lo scopo di “ingannare” fraudolentemente il regolare funzionamento del cronotachigrafo.

 

Relativamente al trasporto di sostanze alimentari, destinate all’alimentazione umana, sono state erogate 15 sanzioni per via delle irregolarità riscontrate nella conservazione delle stesse durante il trasporto.

 

Infine sono state rilevate multe anche per l’assenza o il mancato rinnovo dell’assicurazione, 11 casi che hanno comportato il ritiro di altrettanti veicoli.

 

Particolare attenzione è stata riposta anche per quanto riguarda i controlli nel settore del trasporto di merci pericolose con l’accertamento di 277 violazioni.

 

In totale sono state ben 1687 le violazioni accertate che hanno comportato la decurtazione di 3221 punti di patente di guida, 37 persone sono state deferite all’autorità giudiziaria. In più gli uomini della stradale sono stati chiamati in causa per 65 incidenti con 44 feriti e 1 morto.

 

Numeri questi che dimostrano il capillare lavoro delle forze dell’ordine e che dovrebbero scoraggiare anche gli automobilisti più indisciplinati.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 14 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

15 novembre - 13:55

Diverse le valanghe, due in particolare di grandi dimensioni, che sono piombate sulla carreggiata lungo la strada statale 42, diversi i veicoli sfiorati, mentre due vetture sono state centrata dallo scivolamento della neve dalla rampa dell'arteria

15 novembre - 13:25

Situazione difficile anche in Alto Adige, quasi tutti i passi sono stati chiusi per ragioni di sicurezza. Il grado di pericolosità per quanto riguarda le valanghe è stato portato al livello forte, il quarto su una scala di cinque. Dalle 21 di ieri sera l'autostrada del Brennero in direzione Nord, a partire da San Michele all'Adige, sarà percorribile lungo una sola corsia di marcia

15 novembre - 11:36

L'incidente è avvenuto questa mattina ed ha comportato alcuni problemi al traffico. Sul posto i vigili del fuoco, soccorsi sanitari e io carabinieri 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato