Contenuto sponsorizzato

Di nuovo chiusa la strada per la Rocchetta, forze dell'ordine in azione dopo il frontale mortale 

La strada sarà riaperta alle 18.30. Ieri il terribile incidente che ha portato alla morte di un uomo 

Pubblicato il - 08 luglio 2019 - 17:47

ZAMBANA. Divieto di accesso in entrambe le direzioni sulla strada provinciale 235 dal ponte di Zambana a Mezzolombardo per i rilievi da parte delle forze dell'ordine che si sono resi necessari dopo l'incidente mortale che si è verificato ieri pomeriggio.  (QUI L'ARTICOLO)

 

Un frontale pauroso che è avvenuto alle 14.45 e che ha visto coinvolte tre auto con un bilancio pesantissimo: un morto di 43 anni, la compagna belga di 42 anni in condizioni gravissime, quindi una donna di 31 anni trentina che non sembra in pericolo di vita ma è grave e un tedesco di 62 anni rimasto miracolosamente quasi illeso.

 

L'incidente è avvenuto poco dopo la rotatoria che porta verso la Rotaliana. In quel tratto si trova un lungo rettilineo troppo spesso usato anche per sorpassi nonostante la linea continua di spartitraffico.

 

Un botto pauroso e i veicoli che sono andati praticamente distrutti.

 

La strada sarà riaperta alle 18.30

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 settembre - 20:54
L'esecutivo comunale è composto da 4 donne: 2 in quota Partito democratico, una rappresentante per Azione-Unione e Insieme. Il primo cittadino, Franco Ianeselli, ha delineato la Giunta a palazzo Thun chiamata a guidare Trento per i prossimi 5 anni: "Lavoriamo per la città in un'ottica di sostenibilità ecologica, economica, sociale e istituzionale"
29 settembre - 19:46

Sono 25 fino a questo momento le classi messe in quarantena perché sono stati riscontrati alunni positivi, ma 9 di queste hanno già terminato il periodo di isolamento mentre le altre 16 dovrebbero concludere questa misura tra pochi giorni

29 settembre - 20:36

L’assessore all’istruzione parla di “discriminazione ai danni dei nostri cittadini” ma l’unica ad aver discriminato qualcuno è la Provincia di Trento, così come stabilito da un giudice. Se un tribunale, di fronte a un ricorso di un cittadino, applica le leggi la colpa non è sua ma di quella Giunta incapace di scrivere un provvedimento degno di questo nome

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato