Contenuto sponsorizzato

Durante i controlli per il Mercatino di Natale, beccato uno spacciatore di 37 anni in piazza della Portela

Nel corso degli ultimi giorni e data l'affluenza di numerosi turisti per il Mercatino di Natale, i carabinieri hanno intensificato i servizi di controllo per il contrasto di spaccio e detenzione di stupefacenti. I militari sono intervenuti in zona piazza della Portela a Trento

Pubblicato il - 16 dicembre 2019 - 18:00

TRENTO. E' stato notato prima confabulare con una persona e poi ricevere del denaro. Così i militari sono intervenuti per fermare un 37enne per spaccio in zona di piazza della Portela a Trento.

 

Nel corso degli ultimi giorni e data l'affluenza di numerosi turisti per il Mercatino di Natale, i carabinieri hanno intensificato i servizi di controllo per il contrasto di spaccio e detenzione di stupefacenti. 

 

Nella tarda mattinata di ieri, domenica 15 dicembre, i militari hanno arrestato un nigeriano di 37 anni, già gravato da pregiudizi penali specifici, responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di hashish.

 

L’uomo, che era stato notato discutere con un giovane e ricevere del denaro in zona piazza della Portela, ha insospettito la pattuglia, che ha deciso di intervenire, bloccando entrambi per accompagnarli alla caserma di via Barbacovi.

 

Quindi i carabinieri hanno effettuato una perquisizione e oltre al denaro hanno trovato ulteriori involucri già confezionati e pronti per lo spaccio per 11,2 grammi di hashish.

 

Ultimate le operazioni di rito, il nigeriano è stato trattenuto in caserma a disposizione dell’Autorità giudiziaria, in attesa della direttissima, celebrata nella mattinata odierna, nella quale è stato condannato a sei mesi e pena sospesa.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 gennaio - 17:53
Nelle ultime 24 ore sono state confermate anche 13 positività a conferma dei test antigenici effettuati nei giorni scorsi. Sono state registrate 4 dimissioni e 78 guarigioni
25 gennaio - 17:12

E' uno dei ponti più importanti che ci sono al confine tra Lombardia e Trentino. Siamo tra Lodrone e Bagolino e da anni il consigliere Marini chiede risposte alla Pat: ''L’unica realtà tangibile è che il ponte nuovo, ultimato nel 2017 al prezzo di alcuni milioni di euro pubblici, non è mai stato aperto, mentre quello del 1906 che tiene in piedi praticamente tutto il traffico abbisogna di interventi urgenti perché ormai cade a pezzi''

25 gennaio - 13:34

Una questione che prosegue da ormai diversi anni. Mentre la Provincia di Trento è riuscita a portare avanti l'apertura della strada fino al confine con il Veneto, arrivando a circa 3 chilometri dal rifugio, dall'altro la Provincia di Vicenza, non ha provveduto a fare l'intervento per i chilometri di sua competenza

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato