Contenuto sponsorizzato

E' morto Silvano Dusevich, il mondo del ciclismo piange un punto di riferimento

Imprenditore di lungo corso, Dusevich ha gestito per anni la Forti e Veloci, tra le più blasonate società sportive. Si è spento un pezzo di storia e un mecenate delle due ruote per il Trentino

Pubblicato il - 14 aprile 2019 - 19:48

TRENTO. Il mondo del ciclismo piange Silvano Dusevich, presidente del club ciclistico Forti e Veloci. Si è spento un pezzo di storia e un mecenate delle due ruote per il Trentino.

 

Imprenditore di lungo corso, Dusevich ha gestito per anni la Forti e Veloci, tra le più blasonate società sportive trentine. Era riuscito a superare periodi non brillanti per raggiungere grandi risultati.

 

La Forti e Veloci, fondata nel 1925, è un punto di riferimento per il Trentino e nel 1927 aveva lanciato il "Giro della Bolghera", la classicissima di primavera per il Trentino. 

 

La società rossoblù è stata poi forgiata intorno alla sua personalità, la Forti e Veloci negli anni si è distinta per i risultati, ma anche per le capacità tecniche e la volontà di trasmettere alle giovani generazioni i valori dello sport attraverso l'impegno e l'esempio dei vertici sportivi prima di tutto. 

 

Ha combattuto con grinta e tenacia, ma purtroppo Dusevich si è spento dopo una lunga malattia. Tanti i ragazzi, poi diventati uomini, così come molte persone che l'hanno conosciuto ricordano il suo sorriso e la sua grande disponibilità.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 luglio 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 luglio - 19:22

In aula il presidente della Provincia ha ribadito più volte che non c'è compatibilità tra grandi carnivori e agricoltura e allevamento di montagna rischiando di svilire dei progetti apprezzati e premiati in tutta Europa che possono essere migliorati ma hanno già raggiunto grandi risultati (170.000 euro di danni in un anno per le 100-120 unità tra orsi e lupi sono circa 1.500 euro a grande carnivoro, cifre migliorabili ma comunque molto basse)

22 luglio - 19:18

L'incidente è avvenuto intorno alle 17.45 l'escursionista stava percorrendo il sentiero lungo la via ferrata Burrone Giovanelli per raggiungere il canyon e poi il monte di Mezzocorona

22 luglio - 13:11

Parliamo di errore perché non potrebbe essere altrimenti. Il presidente della Pat ha pronunciato queste parole questa mattina in consiglio provinciale illustrando l'assestamento di bilancio 2019-2021 ed è la frase è anche nel documento. ''Un miracolo che può riuscire solo all'assessore alla conosc(i)enza Bisesti'', commenta l'ex assessora Sara Ferrari. In realtà, si immagina, volessero scrivere Alta formazione professionale (e non università) 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato