Contenuto sponsorizzato

Enormi massi piombano sull'asfalto e lo sfondano. Chiusa la strada tra Spiazzo e la val Borzago

I massi di dimensioni notevoli si sono staccati nella notte tra domenica 24 e lunedì 25 novembre, alcuni sono rimasti in strada mentre altri hanno continuato la corsa per finire nel burrone

Pubblicato il - 25 November 2019 - 21:14

SPIAZZO. Una frana di circa 400 metri cubi di materiale roccioso è piombata lungo la strada comunale in Val Borzago.

 

I massi di dimensioni notevoli si sono staccati nella notte tra domenica 24 e lunedì 25 novembre, alcuni sono rimasti in strada mentre altri hanno continuato la corsa per finire nel burrone.

L'allerta è scattata intorno alle 8.15 e sul posto si sono portati i vigili del fuoco di Spiazzo per mettere in sicurezza l'area e verificare che non ci fossero persone o mezzi coinvolti.

 

Fortunatamente non si registrano feriti, mentre i pompieri hanno effettuato anche un sorvolo dell'area in elicottero per comprendere meglio l'entità della frana e operare con un geologo una prima verifica della stabilità della parete rocciosa, ancora piuttosto instabile.

Anche il vice sindaco di Spiazzo, Angelo Capelli, si è recato sul posto per un sopralluogo. La strada che collega Spiazzo e la val Borzago è attualmente chiusa. 

 

Nei prossimi giorni verranno effettuati ulteriori controlli e l'amministrazione comunale cercherà anche di stabilire un piano per la rimozione degli enormi massi che ostruiscono la viabilità.

Queste giornate di maltempo hanno comportato diverse situazione di criticità sulle arterie trentine tra la Valsugana e la Vigolana, l'Alto Garda, la val Giudicarie e l'Altopiano della Paganella. Si possono registrare interruzioni alla circolazione per permettere la rimozione degli smottamenti oppure di alberi schiantati, senza dimenticare le operazioni di messa in sicurezza e verifica della stabilità dei versanti (Qui articolo).

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
24 ottobre - 09:54
La Cgia di Mestre ha elaborato i dati sui lavoratori che non hanno ancora fatto il vaccino contro il Covid-19. La percentuale più alta si registra [...]
Cronaca
23 ottobre - 17:55
L'incendio in un maso a Rio Bianco in Val Sarentino è scoppiato il 10 ottobre, due persone erano finite in ospedale. Ora la decisione di [...]
Cronaca
24 ottobre - 12:53
La presa di posizione dell'Anpi che spiega:  "Molte di queste provocazioni sono attuate da gruppi di chiara matrice neofascista e [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato