Contenuto sponsorizzato

Esce fumo dall'auto in piazza, paura per un principio d'incendio. Intervengono i vigili del fuoco

E' successo intorno alle 15.15 in via della Resistenza all'altezza della piazza di Povo. Immediato l'arrivo dei pompieri

Pubblicato il - 21 May 2019 - 16:21

TRENTO. I vigili del fuoco di Povo sono entrati in azione intorno alle 15.15 per spegnere un principio di incendio.

 

E' successo in via della Resistenza all'altezza della piazza del sobborgo in collina a Trento. 

 

Il conducente stava guidando in direzione Villazzano, quando all'altezza della piazza ha notato un po' di fumo.

 

La probabile causa è un po' d'olio colato sulla marmitta e quindi alcuni cavi che si sono fusi.

 

A quel punto ha fermato la corsa a bordo carreggiata per allertare i soccorsi. 

 

Immediato l'arrivo dei vigili del fuoco di Povo, i quali hanno prima messo in sicurezza l'area e poi avviato le verifiche per scongiurare che si sviluppasse il fuoco.

 

Il tempestivo intervento dei pompieri ha permesso di risolvere l'operazione nel giro di qualche minuto, senza ulteriori problematiche.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 03 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

05 December - 05:01

Il Lockdown, la legge Failoni sulle chiusure domenicali e ora un nuovo Dpcm che blinda il Natale, le attività dei centri commerciali sono messe a dura prova: “Provvedimenti che minano l’equa concorrenza, se noi siamo chiusi la gente affollerà i centri storici. Noi negozianti non siamo il male assoluto”

04 December - 20:57

Sono 462 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 47 pazienti sono in terapia intensiva e 51 in alta intensità. Complessivamente 512 positivi e il rapporto contagi/tamponi si attesta a 8,7%

04 December - 19:39

Spostamenti fra Regioni, supermercati, sport invernali dopo il Dpcm Fugatti firma una nuova ordinanza: “Gli operatori addetti agli impianti, in alternativa alla mascherina chirurgica, potranno utilizzare anche mascherine di stoffa a protezione delle vie respiratorie”. Agli over 70 si raccomanda di evitare i contatti con persone di età inferiore ai 30 anni

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato