Contenuto sponsorizzato

Esplosione nella notte a Drena, colpo al bancomat. In frantumi anche le vetrate del supermercato

E' successo attorno alle 3 di notte. Sul posto si sono portati immediatamente i carabinieri che hanno avviato le indagini. La forte esplosione ha svegliato gli abitanti della zona 

Pubblicato il - 02 novembre 2019 - 09:22

DRENA. L'esplosione ha fatto svegliare gli abitanti che si trovavano nella zona. Colpo nella notte a Drena dove è stato preso di mira lo sportello bancomat che si trova accanto alla cooperativa.

 

E' successo attorno alle tre. Sul posto si sono portati i carabinieri della compagnia di Riva del Garda che hanno avviato immediatamente i rilievi.

 

L'esplosione che ha letteralmente squarciato il muro dove si trovava lo sportello ha mandato in frantumi anche le vetrate del vicino supermercato.

 

L'ipotesi è che sia stata usata l'acetilene. Non si conoscono al momento altri particolari. I carabinieri hanno avviato l'indagini e saranno visionate anche le telecamere della zona.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

17 January - 19:26

Sono 332 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 47 pazienti sono in terapia intensiva e 46 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 4 decessi di cui 3 in ospedale

17 January - 19:26

Mentre ci sono territori che vedono confermata in toto la loro fornitura il Trentino dimezza i suoi numeri. L'assessora: ''La campagna di vaccinazioni anti Covid in Trentino va avanti come previsto, per lo meno nell’immediato''. Domani il richiamo per i primi vaccinati del 27 dicembre

17 January - 21:08

I sindacati intervengono dopo che la Provincia a trazione leghista è uscita nuovamente sconfitta in tribunale per quanto riguarda il criterio di almeno 10 anni di residenza per accedere alle case Itea. Grosselli, Bezzi e Alotti: "Solo una Giunta come quella trentina poteva concepire una misura così indegna. La Pat disapplichi la norma o dovranno pagare la sanzione di tasca propria"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato