Contenuto sponsorizzato

La slitta ha raggiunto i 100 km/h sulla pista nera. Emily, 8 anni, è morta dopo lo schianto contro un albero

La madre e al figlia hanno imboccato per errore la pista nera e in poco tempo la slitta ha raggiunto una velocità incontrollabile. La piccola è morta sul colpo mentre la madre si trova in gravissime condizioni all'ospedale di Bolzano. La procura ha aperto un'inchiesta

Pubblicato il - 05 gennaio 2019 - 10:31

CORNO DEL RENON. Si chiama Emily la bimba di 8 anni che ieri è morta dopo essersi schiantata con la slitta, sulla quale viaggiava assieme alla madre, addosso ad un albero. La donna, Renata di 38 anni, si trova in queste ore in condizioni gravissime all'ospedale di Bolzano dove è stata ricoverata in prognosi riservata.

 

L'incidente è avvenuto poco dopo mezzogiorno sul Corno del Renon. In pochi minuti quello che doveva essere un momento di gioia sulla neve si è trasformato in una tragedia.

 

Secondo le prime ricostruzioni effettuate dal soccorso alpino e forze dell'ordine, la famiglia, i genitori e i due figli arrivati da Reggio Emilia, erano riusciti a raggiungere la stazione intermedia da dove si può iniziare il tracciato ufficiale della pista per slittini. Il padre con un altro figlio di 14 anni si sono fermati in quel punto mentre la madre, secondo la prima ricostruzione, assieme alla figlia di 8 anni avrebbero continuato fino alla stazione in cima alla montagna.

 

L'ipotesi è che in quel punto la madre con la bambina per un errore inspiegabile abbiano imboccato la pista nera da sci. Una pendenza elevatissima per una slitta che in poco tempo avrebbe raggiunto una velocità di oltre cento chilometri orari.

 

Secondo i rilievi effettuati, la bimba sarebbe stata seduta davanti mentre la madre nella parte posteriore della slitta che ben presto è diventata ingovernabile e alla prima curva è uscita dalla pista finendo per schiantarsi contro un albero.

 

Solo dopo diversi minuti una persona che passava nelle vicinanze ha sentito dei lamenti e ha immediatamente dato l'allarme. Sul posto si sono portati velocemente i sanitari che sono stati trasportati sul posto dall'Aiut Alpin Dolomitis. Per la piccola Emily, però, non c'era più nulla da fare. La madre, invece, ancora viva ma con gravissimi traumi, è stata intubata sul posto è trasportata all'ospedale di Bolzano.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 novembre - 18:52

Gli affari non girano nemmeno con le promozioni messe in campo con il "Black Friday" e tanti negozianti trentini si trovano in difficoltà. "Le persone hanno paura, non sono serene nel fare gli acquisti e questo sta avendo delle conseguenze disastrose su tutto il tessuto economico" ci dicono 

27 novembre - 19:40

Anche oggi, come quasi sempre negli ultimi giorni, si è verificato il sorpasso dei guariti rispetto ai nuovi contagiati trovati 

27 novembre - 18:46

Il presidente ha spiegato che, non domani, ma sabato 5 dicembre potrebbero tornare aperti i negozi e i centri con metratura superiore ai 240 metri quadri e sulle seconde case: ''A Natale dovrebbe essere tutta Italia zona gialla e quindi se la legge resta questa si potrà circolare tra le regioni''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato