Contenuto sponsorizzato

Le pattuglie dei carabinieri tra due ''ali di neve'' alte 5 metri raggiungono Passo Rombo

Resta tantissima la neve in quota sul confine tra Alto Adige e Tirolo. Quello che va a concludersi è stato uno dei mesi di maggio più freddi degli ultimi anni (il più freddo dal 1991)

Pubblicato il - 31 maggio 2019 - 18:42

PASSO ROMBO. E' stato uno dei passi con maggiori problemi legati all'accumulo di neve in questo maggio di intense precipitazioni e in molti di voi hanno visto i ''muri'' bianchi all'interno dei quali gli spazzaneve si sono trovati ad operare (QUI VIDEO) per rendere praticabile la strada che lo attraversa.

 

Oggi sul Passo Rombo sono arrivate due gazzelle dei carabinieri giunte in quota in vista della riapertura della via che collega Alto Adige e Tirolo austriaco. E l'impatto visivo è stato davvero impressionante. Le due auto, infatti, si sono ritrovate a scalare il passo tra due ''ali'' di neve alte cinque metri. Una pattuglia ha utilizzato una Hyundai mod. ix35 Fuel Cell, la prima auto a idrogeno fornita sperimentalmente all'arma dei carabinieri dalla Società Autostrada del Brennero.

 

In quota la neve è ancora tanta, il mese di maggio si chiude infatti come il più freddo della storia meteorologica dell'Alto Adige. In tutta la provincia si sono registrate temperature fra i 2,5 e i 3 gradi più basse della media da molti anni a questa parte, col risultato che quello del 2019 è stato il maggio più freddo dal 1991 ad oggi. Nei prossimi giorni è atteso un sensibile aumento delle temperature anche in quota e di conseguenza anche la neve comincerà a sciogliersi. 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 novembre - 20:27

Sono 448 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 44 pazienti sono in terapia intensiva e 55 in alta intensità. Sono stati trovati 265 positivi a fronte dell'analisi di 3.695 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 7,2%

29 novembre - 17:22
Sono stati analizzati 3.695 tamponi, 265 i test risultati positivi. Il rapporto contagi/tamponi si attesta al 7,2%. Altri 12 decessi, il bilancio è di 236 morti in questa seconda ondata
29 novembre - 19:22

L'allerta è scattata alle 16.30 di oggi lungo la strada statale 237 all'altezza del centro abitato di Ponte Arche. In azione la macchina dei soccorsi tra ambulanze, elicottero, vigili del fuoco di Lomaso e polizia delle Giudicarie

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato