Contenuto sponsorizzato

Lilt cerca volontari, l'appello: "Per continuare a crescere, abbiamo bisogno dell’aiuto di più persone". Uniti contro i tumori

Tra i requisiti solo la maggiore età e tanta buona volontà. Il corso di formazione per i volontari con diverse specializzazioni al via il 9 e 16 febbraio. La prevenzione e la diagnosi precoce sono alla base della filosofia della lega italiana per la lotta contro i tumori

Di Cinzia Patruno - 11 gennaio 2019 - 20:18

TRENTO. Volontari cercasi per una buona causa. Lilt, attiva e presente in Trentino da molti anni per sostenere i pazienti oncologici e le loro famiglie, chiama a raccolta chiunque sia maggiorenne, abbia la volontà di seguire un piccolo corso di formazione e voglia dare una mano. Il corso di formazione è previsto nelle giornate del 9 e 16 febbraio.

 

Come tante realtà presenti in Trentino, è anche grazie all'aiuto dei suoi volontari che Lilt, la lega italiana per la lotta contro i tumori, riesce ad informare la popolazione sui tumori, promuovere corretti stili di vita, favorire la prevenzione e aiutare coloro che hanno bisogno

 

Il volontario è per Lilt il testimonial d’eccezione, che condivide gli obiettivi dell’Associazione, ne trasmette i valori e divulga i servizi. Per continuare a crescere, Lilt ha bisogno dell’aiuto di più persone, che vogliano gratuitamente mettersi al servizio degli altri. La ricerca interessa alcuni settori specifici di cui l'associazione si occupa. A seguito del corso di formazione, i volontari potranno essere impiegati negli ospedali di Trento e di Rovereto: a fianco del paziente (adulto e bambino) e della famiglia per un ascolto attivo, per compagnia e per piccoli gesti di aiuto concreto.

Altri potranno essere destinati al servizio accompagnamento in auto a Trento. Accompagnare chi deve recarsi alle terapie in ospedale o in Protonterapia, partendo dalla Casa accoglienza o dagli appartamenti Lilt a Trento, significa risolvere una piccola ma importante difficoltà quotidiana.

 

L'aiuto è necessario sull'intera rete provinciale, nelle delegazioni Lilt di Rovereto, Cles, Tione, Cavalese, Cavedine, Borgo, Pergine, Mezzano e Arco, fornendo un supporto alla segreteria e per l’accoglienza personale o telefonica di chi si rivolge a Lilt.

 

Per gli aspiranti volontari particolarmente interessati all'ambito preventivo, verrà avviata una speciale ricerca per volontari nel gruppo Agenti Addestratori 00sigarette: per l’attività di educazione alla salute nelle scuole elementari, con interventi basati sul gioco e sull’interazione con i ragazzi. Le caratteristiche utili per questo volontariato sono la motivazione per l’obiettivo del progetto, l’essere portati per le attività di animazione e per la gestione di gruppi di bambini. Non è necessario avere esperienza, si dovranno seguire alcuni incontri formativi.

 

Tutti coloro che fossero interessati a contribuire donando il proprio tempo e le proprie competenze in nome della solidarietà, possono contattare gli uffici di Lilt sezione provinciale di Trento (Qui i contatti).

Video del giorno
Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.45 del 19 Marzo
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 marzo - 19:23

Fotografia dei dati statistici del capoluogo. Tra gli over 100, 18 sono donne. Nel 2017 le unioni tra coppie dello stesso sesso furono 14. In città 1.883 famiglie miste

19 marzo - 18:27

Questa sera ci sarà anche Trento nella seconda puntata della seconda serie del programma di divulgazione del noto conduttore Rai

19 marzo - 19:24

A Natale vi avevamo raccontato di questa curiosa iniziativa nata tra la città e Villazzano. Ora ha avuto un'evoluzione con più prodotti in vendita e una struttura a disposizione molto più consona

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato