Contenuto sponsorizzato

Maltempo, un morto, due dispersi e 130 sfollati, scuole e strade chiuse: bilancio pesantissimo nell'alessandrino. In Liguria crolla una chiesa

A Bosio 700 persone sono rimaste senza acqua e 500 senza elettricità, mentre sono state evacuate 130 persone. Il livello del Borminda, che ha superato i 9 metri, inizia a calare, ma sono numerosissimi i torrenti che sono esondati e diversi i ponti e le arterie chiuse per ragioni di sicurezza. Criticità anche in Liguria e Lombardia

Pubblicato il - 22 ottobre 2019 - 09:22

TRENTO. E' un bilancio pesante nell'alessandrino a causa dell'ondata di maltempo che si è abbattuta in Piemonte e in particolare in tre aree della provincia tra l'ovadese il gavese e il novese. Un morto, due dispersi e oltre 130 sfollati. Una notte di paura in tutta la zona, la più colpita dalle intense precipitazioni con punte di 300 millimetri di pioggia in 24 ore, mentre questa mattina ha smesso di piovere. 

 

A Bosio 700 persone sono rimaste senza acqua e 500 senza elettricità, mentre sono state evacuate 80 persone a Castelletto d’Orba, 40 unità a Gavi e 10 famiglie a Casalnoceto. Il livello del Borminda, che ha superato i 9 metri, inizia a calare, ma sono numerosissimi i torrenti che sono esondati e diversi i ponti e le arterie chiuse per ragioni di sicurezza.

 

Numerose, infatti, le frane, gli smottamenti e gli allagamenti sulle strade, come a Ovada tra Gavi e Francavilla Bosio, Novi e Pozzolo Formigaro. Le scuole sono chiuse nel capoluogo, così come in tanti altri centri abitati. La Protezione civile informa, poi, che sull'autostrada A21 è chiuso per allagamenti lo svincolo in direzione Milano della A7.

Un brasiliano è stata soccorso nelle ultime ore sul torrente Orba, trovato aggrappata a un ramo, è stato trasportato in ospedale in gravi condizioni per ipotermia, mentre una coppia di anziani di Mornese (alto Monferrato) risulta dispersa da ieri pomeriggio. C'è, purtroppo, anche un morto. Il corpo senza vita di un taxista genovese è stato ritrovato a Villa Carolina nel comune di Capriata.

 

L'uomo era partito ieri sera da Genova per portare un rappresentante inglese in un golf club di Serravalle, quando è stato travolto dall'acqua di un rio esondato. Il cliente è stato invece ritrovato in buone condizioni.

E' stata riattivata dalle 6 la circolazione sulle linee ferroviarie Genova-Milano e Genova-Torino che era stata interrotta a causa del forte maltempo, mentre lungo la tratta Genova-Milano i treni viaggiano a velocità ridotta tra Arquata e Cassano, prevista la cancellazione di alcuni mezzi a lunga percorrenza. 

 

La pioggia battente della notte ha provocato, inoltre, il crollo di una chiesa a Campo Ligure in provincia di Genova, investita da una frana. Non risultano persone coinvolte. A Rossiglione in provincia di Genova è stato estratto dai vigili del fuoco un uomo sommerso dal fango. Proseguono le operazioni tra Piemonte, Liguria e Lombardia: oltre 40 gli interventi nel genovese, più di 100 in provincia di Alessandria e 130 nel milanese.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 11 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

11 novembre - 19:43

La miccia si accende per il post su Facebook di un allevatore del perginese. Da lì le risposte piccate dei sindaci di Frassilongo e Pergine con quest'ultimo che rimuove tutto. A far da paciere il primo cittadino di Palù, che però si toglie qualche sassolino

11 novembre - 19:37

Il partito secessionista ha celebrato l'anniversario dell'arrivo delle truppe italiane al Brennero apponendo sul cippo di confine un sacco con una scritta rivendicativa. "Il Brennero è e resterà un confine ingiusto che ha diviso il Tirolo, incatenando i sudtirolesi a uno stato straniero, al quale non volevano appartenere". Non è la prima volta che il confine italo-austriaco finisce al centro delle iniziative della Südtiroler Freiheit

11 novembre - 13:46

Il blocco di una corsa avvenuto settimana scorsa nei pressi di Mezzana aveva spinto la consigliera Lucia Coppola a depositare un'interrogazione per comprendere le motivazioni e gli eventuali problemi di manutenzione. Questioni che da Trentino Trasporti vengono considerate però imprevedibili e dovute a condizioni meteorologiche eccezionali 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato