Contenuto sponsorizzato

Morte per legionella al Santa Chiara, al lavoro gli esperti dell'Istituto Superiore di Sanità

Gli esperti sono arrivati da Roma e dovranno ora fare chiarezza sulla morte del 78enne avvenuto mercoledì scorso per legionella

Pubblicato il - 26 maggio 2019 - 09:49

TRENTO. Sono arrivati a Trento anche gli esperti dell'Istituto Superiore di Sanità per cercare di fare chiarezza sulla morte dell'uomo di 78anni deceduto mercoledì scorso all'ospedale Santa Chiara di Trento dove si trovava recuperato nel reparto di neurochirurgia.

 

Il 78enne era stato ricoverato l'8 maggio per sottoporsi ad una operazione. Successivamente però le sue condizioni sono peggiorate fino alla morte causata dalla legionella che gli era stata diagnosticata pochi giorni prima.

 

Immediatamente, su segnalazione delle figlie dell'uomo, si sono mosse da un lato l'Azienda sanitaria per eseguire tutte le verifiche del caso, dall'altro anche la Procura attraverso i carabinieri del Nas che hanno condotto dei prelievi nel reparto dove si trovava l'uomo e nella sua stanza che è stata successivamente sigillata.

 

Nella giornata di ieri si è svolta l'autopsia dell'uomo all'ospedale di Rovereto e i risultati potranno portare a delle risposte alle tante domande su questo decesso. Gli esperti dell'istituto Superiore di Sanità dovranno capire se il 78enne ha contratto la legionella in ospedale e se questa è stata la causa della morte.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.03 del 10 Dicembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

10 dicembre - 17:45

Le fermentazioni regolari, hanno dato origine a vini puliti, con intensi profumi fruttati, strutturati, con ottime acidità fisse e bassi tenori di acidità volatile. Si evidenziano punte di eccellenza nei vini rossi medio-tardivi (Teroldego). La cimice asiatica ha colonizzato tutti gli areali della provincia ma sulle viti non si segnalano particolari danni (usate per l'ovodeposizione)

10 dicembre - 20:01

Sui segretari comunali è scontro Lega-Pd: se da un lato Fugatti parla di una norma “che permetterà alle amministrazioni locali di lavorare”, i Dem accusano: “Ancora una volta si dimostra il più totale disprezzo verso le Istituzioni trentine”

10 dicembre - 16:44

Ponti, viadotti e cavalcavia in Trentino sono costantemente monitorati. La PAT si è dotata già dal 2002 di un sistema informatizzato denominato BMS "Bridge Management System"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato