Contenuto sponsorizzato

Muri imbrattati, recinzioni divelte e macchinette delle fototessere danneggiate, nella notte atti vandalici a Povo e Mori

Ieri era stata imbrattata un'auto a Mezzolombardo ma gli atti vandalici sono continuati anche nella notte scorsa. Sono stati effettuati dei sopralluoghi da parte delle forze dell'ordine 

Pubblicato il - 13 aprile 2019 - 19:33

TRENTO. E' stata una notte di atti vandalici quella appena trascorsa in diverse zone della città. Ieri avevamo raccontato quello che era successo all'auto del coordinatore dei giovani della Lega del Trentino Marco Leonardelli, imbrattata con della vernice spray rossa tra giovedì e venerdì. (QUI L'ARTICOLO)

 

La notte scorsa, altri atti vandalici sono avvenuti invece a Povo e Mori. Nel primo caso, proprio accanto alla scuola Moggioli in via dei Rivi, vicino all'ex centro civico, è stata forzata e danneggiata una macchinetta per le fototessere. A poca distanza da questo primo vandalismo, è stata divelta una recinzione.

I residenti hanno avvisato la polizia locale che ha provveduto immediatamente ad effettuare un sopralluogo.

 

Altri danni si sono avuti a Mori. Questa volta sono stati presi di mira i muri di alcune abitazioni che nel corso della notte sono stati imbrattati con vernice nera. Secondo quanto riferito da alcuni cittadini, a compiere il vandalismo sarebbero stati tre ragazzi con il volto coperto da un cappuccio nero.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

30 novembre - 12:57

Il presidente del Mart Vittorio Sgarbi presenterà in conferenza stampa alla Camera un nuovo strumento tecnologico capace di fermare il virus sfruttando le particelle d'argento. "Membrana culture" è una pellicola che si può applicare alle superfici e che non necessita di interventi umani per essere sanificata. "Al museo di Rovereto la prima sperimentazione in Italia. Così i visitatori possono visitare in sicurezza"

30 novembre - 11:41

Dietro il furto e la successiva macellazione degli animali c’è la mano dell’uomo. L’allevatore della Val di Fiemme che ha subito il raid ha ritrovato le teste mozzate di tre capre a poca distanza dalla stalla

30 novembre - 12:39

L’allarme è scattato nella notte, l’impatto fra la moto e l’automobile è stato violentissimo. Luca Belgrado è morto sul colpo, troppo gravi le ferite riportate, inutili anche i tentativi di rianimarlo

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato