Contenuto sponsorizzato

Neve e alberi schiantati in strada, il gregge è bloccato e intervengono i vigili del fuoco

I pompieri sono entrati in azione, tra gli altri interventi, lungo la strada statale 48 all'altezza della galleria che collega Cavalese e Tesero. Un gregge di pecore è restato bloccato all'altezza dell'hotel Lagorai per una pianta in mezzo alla strada

Pubblicato il - 13 novembre 2019 - 13:49

CAVALESE. Le intense precipitazioni hanno chiamato in causa la macchina dei soccorsi nei territori tra piante che si sono schiantate in strada, veicolo in difficoltà e allagamenti (Qui articolo).

 

Diversi gli alberi che si schiantati per il peso della neve in val di Fiemme e vigili del fuoco allertati in tante occasioni.

 

I pompieri sono entrati in azione, tra gli altri interventi, lungo la strada statale 48 all'altezza della galleria che collega Cavalese e Tesero.

 

Un gregge di pecore è restato bloccato all'altezza dell'hotel Lagorai per una pianta in mezzo alla strada e così sono accorsi i vigili del fuoco. 

 

Dopo aver messo in sicurezza l'area, i pompieri hanno sgomberato l'arteria e il pastore è riuscito a condurre il gregge a destinazione

 

Tra le zone più colpite le valli di Fiemme e Fassa, la val di Non e la Paganella. Dalle sei di questa mattina la strada provinciale 25 di Garniga è stata chiusa in entrambe le direzione da Garniga Vecchia a località Viote a causa pericolo di caduta piante e smottamenti.

 

La Sp 138 della Borcola è chiusa in entrambe le direzioni dalla frazione di Incapo a Passo Borcola (confine Vicenza) sempre a causa delle neve e del forte vento.Stessa situazione sulla strada provinciale 3 del Monte Baldo.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 18 gennaio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 gennaio - 13:32

Il presidente della Provincia, assieme agli altri rappresentanti regionali leghisti, ha fatto da apripista del Capitano e ha cercato di sfoderare tre provvedimenti ''immagine'' adottati in Trentino nel primo anno di governo. Sul bonus bebè ha ricordato orgoglioso che ''non vale per tutte le famiglie'' (sia mai che si faccia una cosa per tutta la comunità) ma ha finito per esagerare sui ''limiti''

19 gennaio - 12:21

Erano all’incirca le 6e45 di mattina quando un furgoncino, parcheggiato in un garage, ha preso fuoco. Per diradare la coltre di fumo che aveva invaso il piano interrato i pompieri hanno utilizzato dei potenti ventilatori 

17 gennaio - 19:46

L’associazione cacciatori nel mirino di Filippo Degasperi: “Com’è possibile che l’ex direttore dell’Ufficio faunistico della Pat ricopra il ruolo direttore generale dell’Associazione Cacciatori Trentini, mentre si trova ancora in aspettativa?”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato