Contenuto sponsorizzato

Neve e alberi schiantati in strada, il gregge è bloccato e intervengono i vigili del fuoco

I pompieri sono entrati in azione, tra gli altri interventi, lungo la strada statale 48 all'altezza della galleria che collega Cavalese e Tesero. Un gregge di pecore è restato bloccato all'altezza dell'hotel Lagorai per una pianta in mezzo alla strada

Pubblicato il - 13 November 2019 - 13:49

CAVALESE. Le intense precipitazioni hanno chiamato in causa la macchina dei soccorsi nei territori tra piante che si sono schiantate in strada, veicolo in difficoltà e allagamenti (Qui articolo).

 

Diversi gli alberi che si schiantati per il peso della neve in val di Fiemme e vigili del fuoco allertati in tante occasioni.

 

I pompieri sono entrati in azione, tra gli altri interventi, lungo la strada statale 48 all'altezza della galleria che collega Cavalese e Tesero.

 

Un gregge di pecore è restato bloccato all'altezza dell'hotel Lagorai per una pianta in mezzo alla strada e così sono accorsi i vigili del fuoco. 

 

Dopo aver messo in sicurezza l'area, i pompieri hanno sgomberato l'arteria e il pastore è riuscito a condurre il gregge a destinazione

 

Tra le zone più colpite le valli di Fiemme e Fassa, la val di Non e la Paganella. Dalle sei di questa mattina la strada provinciale 25 di Garniga è stata chiusa in entrambe le direzione da Garniga Vecchia a località Viote a causa pericolo di caduta piante e smottamenti.

 

La Sp 138 della Borcola è chiusa in entrambe le direzioni dalla frazione di Incapo a Passo Borcola (confine Vicenza) sempre a causa delle neve e del forte vento.Stessa situazione sulla strada provinciale 3 del Monte Baldo.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 18 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 January - 18:12

La truffa, secondo le indagini portate avanti dalla Guardia di Finanza e coordinate dalla Procura di Pisa, sarebbe stata fatta emettendo fatture false per 2,9 milioni di euro in modo da far risultare il prodotto biologico ed europeo quando in realtà era scadente e addizionato con sostanze chimiche 

19 January - 16:57

Nelle ultime 24 ore analizzati 3.036 tamponi. Sono stati comunicati altri 5 decessi a causa di Covid-19. Trovati 143 positivi tra tamponi molecolari e test antigenici. Cala il numero delle persone in ospedale, stabile il dato dei pazienti in terapia intensiva

19 January - 16:31

L'apertura è prevista dal lunedì al venerdì, con ingressi contingentati. documenti restituiti vengono poi messi in quarantena per sette giorni, nei quali resteranno ancora in carico all'utente; saranno poi cancellati dal prestito

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato