Contenuto sponsorizzato

Maltempo, neve e vento in Trentino. Chiusa la strada per il passo Lavazè

Vigili del fuoco in campo per cercare di rispondere alle chiamate di numerosi cittadini dopo le forte raffiche di vento che hanno colpito nel pomeriggio diverse zone del Trentino. A passo Lavazè automobilisti in difficoltà a causa della neve. La strada è stata momentaneamente chiusa 

Pubblicato il - 25 settembre 2020 - 18:36

TRENTO. Il maltempo che si sta abbattendo sulla nostra provincia sta creando anche questa volta non pochi problemi sul territorio.

 

Le raffiche di vento, iniziate soprattutto dalla seconda metà di questo pomeriggio, hanno causato lo schianto di diversi alberi. I vigili del fuoco sono al lavoro su tutto il territorio per mettere in sicurezza alcune zone e per liberare le strade dai rami caduti.

 

La forte pioggia ha causato delle piccole frane che anche in questo caso sono intervenuti i vigili del fuoco assieme alla polizia locale.

Ci sono interventi su tutto il territorio da Rovereto, Pergine, Faedo, Baselga di Pinè nella zona Montagnaga e tante altre.

 

Nelle ultime ore, poi, a causa della neve è stata chiusa la strada del Passo Lavazè. Alcuni automobilisti si sono trovati in difficoltà a causa del ghiaccio che si è formato sul manto stradale.

 

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Varena per chiudere la strada ed evitare pericoli.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.05 del 26 Ottobre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 ottobre - 19:32

Ci sono 86 persone nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, 5 pazienti si trovano nel reparto di terapia intensiva e 10 persone sono in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 113 positivi a fronte dell'analisi di 983 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi a 11,5%

26 ottobre - 18:58

I nuovi dati forniti dalla Provincia e dall'Azienda sanitaria dimostrano come l'allerta nelle Rsa rimane alta. Il direttore dell'Apss "Il focolaio maggiore è nella struttura di Malè" e accanto all'emergenza sanitaria c'è anche quella del personale  

26 ottobre - 17:59

Sono stati analizzati 983 tamponi, 113 i test risultati positivi e il rapporto contagi/tamponi sale a 11,5%. A fronte di un leggero aumento rispetto a ieri dei 104 casi in valore assoluto (5,7%), il dato percentuale è praticamente raddoppiato. Sono 10 le persone in più in ospedale per Covid-19

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato