Contenuto sponsorizzato

Neve in provincia, le strade sono transitabili. Il consiglio: ''Prudenza alla guida''. Valsugana, possibili tratti ghiacciati

Mezzi spazzaneve in azione, il traffico è regolare. Il freddo potrebbe rendere scivoloso l'asfalto: ''Attenzione soprattutto in galleria e nell'attraversamento di ponti e viadotti"

Pubblicato il - 28 gennaio 2019 - 11:44

TRENTO. Neve significa anche qualche disagio per chi si deve spostare. Grazie al lavoro dei mezzi spazzaneve e spargisale le strade sono transitabili senza particolari difficoltà.

 

La precipitazione nevosa dicono gli esperti "è stata di contenuta intensità" e si è esaurita nel corso della notte (le previsioni di MeteoTrentino per oggi parlano di un cielo molto nuvoloso con qualche debole precipitazione residua a est, ma anche schiarite nel corso del pomeriggio). Il consiglio è comunque quello di viaggiare con prudenza, anche in relazione alla possibilità, viste le temperature relativamente rigide, della creazione di tratti di strada ghiacciata. Ecco la situazione aggiornata alle 10 di questa mattina, lunedì.

 

ALTA VALSUGANA

Particolare attenzione lungo la strada statale 47 della Valsugana: si raccomanda di moderare la velocità per possibile presenza di localizzati tratti ghiacciati. Lo spessore della neve caduta in valle è dell'ordine di 10 centimetri.

 

Altopiano di Pinè, Panarotta e alta val dei Mocheni: lo spessore della neve è di circa 15-20 centimetri, mentre nell'Altopiano di Lavarone e Luserna è di circa 15-20 centimetri. Attualmente non si registrano particolari problemi alla viabilità.

 

TRENTO, MONTE BONDONE, PAGANELLA

La neve caduta è compresa tra i 10 e i 15 centimetri, passando dal fondovalle alle località in quota: Bondone, in località Vason-Viote, Altopiano della Paganella. Attualmente non si registrano particolari problemi alla viabilità.

 

VALLAGARINA E ALTOPIANO DI FOLGARIA

Da Avio verso nord sono caduti circa 5-6 centimetri di neve in valle e circa 8-12 centimetri nelle parti più in quota delle seguenti località: Folgaria, Passo Coe, Passo Sommo; Brentonico, San Valentino, Monte Baldo, Alta Vallarsa, Pian delle Fugazze. Attualmente non si registrano particolari problemi alla viabilità.

 

VAL DI NON E SOLE

Lo spessore della neve caduta è compreso tra i 10 e i 15 centimetri passando dalle zone di fondovalle fino alle zone più in quota dell'alta val di Sole. Non si registrano problemi per la viabilità.

 

VALLI GIUDICARIE, VAL RENDENA

Si registrano quantitativi di neve tra i 5 ed i 12 centimetri salendo dalla bassa valle del Chiese fino all'alta val Rendena, senza particolari problemi per la viabilità.

 

A causa delle basse temperature si raccomanda di prestare attenzione a possibili tratti ghiacciati in particolare nell'attraversamento di ponti o viadotti ed all'interno delle gallerie.

 

ZONA ALTO GARDA, VAL DI LEDRO E VAL DI GRESTA 

La nevicata ha interessato anche la zona in riva al Lago di Garda, dove sono caduti tra i 2 ed i 5 centimetri di neve. Spessori maggiori, fino a 10 centimetri, si sono misurati lungo le strade più in quota della val di Gresta e della val di Ledro, senza particolari problemi per la viabilità.

 

BASSA VALSUGANA E PRIMIERO

Particolare attenzione lungo la strada statale 47 della Valsugana, si raccomanda di moderare la velocità per possibile presenza di localizzati tratti ghiacciati. Lo spessore della neve in valle è dell'ordine di 10-15 centimetri. In quota sui passi sono caduti circa 20 centimetri di neve.

 

Si ricorda la chiusura stagionale della strada provinciale 31 del Passo Manghen da località Baessa (km  15+500) a località Piazzol a Molina di Fiemme nel Comune di Castello-Molina di Fiemme (km 38+520).

 

VALLI DI FIEMME E FASSA

Si registrano quantitativi di neve tra i 10 centimetri nelle valli ai 20  centimetri sui passi, senza particolari problemi per la viabilità.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 novembre - 04:01

La questione approda in consiglio provinciale con un'interrogazione di Luca Zeni. Post pro Trump (assistito da Gesù nella sua battaglia), uno su Linkedin dove qualificandosi come capo gabinetto della Pat scrive di essere in missione per chiedere la grazia per la cessazione del virus di Whuan e poi la ''Q'' sul profilo, l’hastag acronimo “WWG1WGA” usato dagli adepti di questa frangia dell'ultradestra che si rifà a un cattolicesimo reazionario che in America (ma anche in Italia) si sta facendo spazio. Il consigliere chiede chiarezza

28 novembre - 10:18

Il presidente della Provincia di Bolzano Arno Kompatscher ha presentato nella giornata di venerdì 27 la nuova ordinanza che entrerà in vigore lunedì 30 novembre e porterà ad una riapertura scaglionata di diverse attività, oltre che all'allentamento delle misure per il contenimento del virus. Ecco quali sono le principali novità

27 novembre - 16:13

Durante i mesi di agosto e settembre, il lago è stato interessato da un’intensa fioritura algale, visibile ad occhio nudo per l’anomala colorazione dell’acqua della superficie. Questo episodio di fioritura è stato provocato da un ciano batterio

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato