Contenuto sponsorizzato

L'ondata di neve è arrivata, situazione sotto controllo sulle strade: si raccomanda prudenza e uso delle dotazioni invernali

Nelle ore centrali di sabato si prevede una parziale attenuazione dei fenomeni e a cavallo con domenica una probabile ripresa delle precipitazioni con apporti di circa 5-15 centimetri di neve sopra gli 800-1000 metri

Pubblicato il - 01 febbraio 2019 - 09:11

TRENTO. La neve prevista è arrivata. Dalla tarda serata di ieri in diverse zone del Trentino sta nevicando. In città le gocce di pioggia che scendevano nelle primissime ore di questa mattina si sono trasformate ora in neve. Diversa invece la situazione in collina dove ha iniziato a nevicare questa notte.

 

La situazione, comunque, sembra per il momento sotto controllo. Le strade a Trento sono perfettamente percorribili anche se ovviamente si raccomanda prudenza visto la possibile presenza di ghiaccio.

 

 

(Video realizzato da Nicola Lorenzoni)

 

Nelle valli la nevicata ha avuto intensità differenti. Al momento non vengono però segnalati particolari problemi alla viabilità. La Polizia Valle del Chiese ha informato i cittadini tramite i canali social che le strade sono per ora praticabili in tutta la valle e si raccomanda comunque prudenza è l'uso di dotazioni invernali. Anche nelle Giudicarie non si registrano forti criticità e le forze dell'ordine sono attive questa mattina per controllare nelle auto le dotazioni invernali. Nevica da questa notte, invece a Levico Terme dove l'atmosfera ha reso magico il lago. Non manca la neve ovviamente in montagna.

 

 

(video realizzato da Giampaolo Rizzonelli)

 

Come già annunciato dalla Protezione civile, le nevicate anche a bassa quota ci saranno nelle prime fasi fino alla tarda mattinata di oggi. In alcune zone sono previsti anche 15 centimetri di neve.

 

A partire dal pomeriggio, invece, si registrerà un innalzamento della quota neve fino a circa 1500 metri sui settori meridionali e circa 1000 metri su quelli settentrionali, con la caduta di ulteriori 40-70 centimetri di neve in montagna a seconda delle quote. In questa fase ci sarà un rinforzo dei venti meridionali specie in quota.

 

Nelle ore centrali di sabato si prevede una parziale attenuazione dei fenomeni e a cavallo tra sabato e domenica una probabile ripresa delle precipitazioni con apporti di circa 5-15 centimetri di neve sopra gli 800-1000 metri.

 

Il fenomeno durerà circa 48 ore, con una fase più intensa di circa 24 ore e interesserà tutto il territorio provinciale con fasi nevose prevalenti sui settori settentrionali.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 novembre - 17:43

Gli 8 decessi sono quasi tutti avvenuti in ospedale (7) e 1 in RSA; si tratta di 5 donne e 3 uomini; l’età media è di 85 anni

27 novembre - 18:03

Castello Tesino si prepara a tornare in zona gialla, per Fbk i residenti attualmente positivi sono solo 19, la Pat:“ben al di sotto della soglia del 3%”. Per le attività rimaste chiuse nei tre comuni trentini dichiarati zona rossa saranno previsti ‘ristori’ aggiuntivi a quelli richiesti a livello nazionale

27 novembre - 16:59

Secondo il monitoraggio svolto settimanalmente dal Ministero della Salute, tutte le regioni e province autonome italiane sarebbero al di sotto dell'1.5 di indice Rt. In attesa di capire le decisioni del governo, tutto il Paese sarebbe così "zona gialla". Ancora problematici i parametri dell'occupazione dei letti d'ospedale e del fattore rischio

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato