Contenuto sponsorizzato

Risarcimenti per danni da maltempo, procedura agevolata fino a 5 mila euro. Proroga per le domande

E' stata prorogata all’ 1 aprile 2019 la scadenza per la presentazione delle domande di indennizzo, per tutti i settori

Pubblicato il - 08 febbraio 2019 - 17:14

TRENTO. Modalità agevolate per chi chiedere il risarcimento per danni lievi causati dal maltempo. A deciderlo è stata la Giunta provinciale che ha stabilito che per gli interventi di importo fino a 5mila euro, IVA compresa, è facoltà del cittadino produrre un preventivo/consuntivo di spesa redatto dalla ditta incaricata e dettagliato nelle voci di costo, anziché il preventivo/consuntivo in forma di computo metrico estimativo redatto da tecnico abilitato.

 

Una modalità, questa, con consente in pratica di presentare una documentazione semplificata.
 

Il cittadino che chiede il risarcimento, quindi, nella presentazione della domanda può non ricorre ad un tecnico abilitato evitando di anticipare i relativi costi. Per coloro che avendo già presentato domanda e sostenuto spese tecniche la deliberazione adottata oggi stabilisce che avranno il ristoro integrale di quelle spese.

 

E' stata prorogata all’ 1 aprile 2019 la scadenza per la presentazione delle domande di indennizzo, per tutti i settori. Col provvedimento adottato oggi sono state introdotte inoltre modifiche di dettaglio relative al settore agricoltura e in particolare alle modalità di calcolo dell’importo risarcibile per mancato reddito.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 30 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

30 novembre - 20:20

Sono 459 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 44 pazienti sono in terapia intensiva e 49 in alta intensità. Sono stati trovati 176 positivi a fronte dell'analisi di 740 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 23,8%

30 novembre - 20:31

Un'operazione un po' diversa rispetto al modello di screening di massa altoatesino, ma comunque un'attività a più ampio raggio per cercare di interrompere il prima possibile eventuali catene di contagio attraverso una serie di test antigenici. E' necessaria l'impegnativa del medico di base per portare effettuare il tampone

30 novembre - 19:37

La proposta è quella degli skipass solo a chi pernotta almeno 1 notte in una struttura oppure le persone che possiedono o mettono in affitto una seconda casa. Dura la Cgil, Stefano Montani: "Ennesima estemporanea uscita di Failoni, una proposta che almeno ha il pregio di far sorridere, magari amaramente, ma pur sempre sorridere. L'assessore in cerca di facile pubblicità la smetta di ragionare da albergatore e inizi a farlo da assessore"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato