Contenuto sponsorizzato

Visite specialistiche, le prestazioni con le liste di attesa più lunghe rimborsate fino a fine anno. Ecco le modalità

La misura è stata prorogata fino al 31 dicembre per i residenti in Trentino e iscritti al Ssn. Vengono rimborsate solo le prestazioni specialistiche di professionisti o strutture private con i maggiori volumi di liste di attesa. Per fare richiesta, entro 90 giorni dalla fruizione della prestazione, è necessaria la prescrizione del Ssn

Di F.C. - 30 giugno 2022 - 16:40

TRENTO. Sarà possibile fino a fine dell'anno richiedere un rimborso spese per le visite specialistiche, effettuate in regime privatistico, che presentano liste di attesa troppo lunghe.

 

La misura è stata prorogata fino al 31 dicembre per i residenti in Trentino e iscritti al Servizio sanitario provinciale. Vengono rimborsate solo le prestazioni specialistiche di professionisti o strutture private con i maggiori volumi di liste di attesa quali: dermatologia, cardiologia, otorinolaringoiatria, oculistica, pneumologia e neurologia.

 

Per richiedere il rimborso, entro 90 giorni dalla fruizione della prestazione, è necessaria la prescrizione del Ssn. Sono escluse le visite fruite in libera professione nelle strutture del Ssn.

 

L’elenco dettagliato delle prestazioni di assistenza specialistica ambulatoriale per le quali è possibile chiedere una compartecipazione alla spesa (con la misura massima di rimborso) e il modulo di domanda sono disponibili sul sito di Apss (Qui il link).

 

La domanda, compilata con i dati di chi ha fruito della prestazione, va inviata con email al Servizio amministrazione territoriale ([email protected]), entro 90 giorni dalla data della fattura; fanno eccezione i casi di rappresentanza legale (minori, interdetti, inabilitati, soggetti con amministratore di sostegno) previsti dall’ordinamento giuridico.

 

Nell’oggetto della email vanno indicati cognome, nome e data di nascita del fruitore della prestazione con allegati in formato digitale (scansione o immagine): modello di domanda compilato e sottoscritto dal richiedente; documento di identità del richiedente; promemoria della prescrizione dematerializzata o ricetta Ssn del fruitore della
prestazione; documentazione fiscale intestata al fruitore indicante la prestazione e la data di fruizione e quietanza di pagamento.

Contenuto sponsorizzato
Edizione del 26 settembre 2022
Telegiornale
26 set 2022 - ore 21:21
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
26 settembre - 20:37
I lavoratori autonomi prediligono Fratelli d'Italia che pesca un 17% dal Movimento 5 stelle. Il terzo polo prende voti dal centrosinistra che a sua [...]
Politica
26 settembre - 20:14
Con l'elezione di Alessia Ambrosi, Sara Ferrari e Dieter Steger si completano i risultati per il Trentino Alto Adige alle politiche 2022 con i 13 [...]
Cronaca
26 settembre - 21:06
La tragedia è avvenuta nella zona della val di Non. Il 70enne stava tagliando legna quando ha accusato un malore e si è trascinato addosso il [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato