Contenuto sponsorizzato

Ruba casse e fusti di birra e per ''riparare'' decide di aiutare gli anziani di una casa di riposo

L'uomo, attraverso il suo avvocato, ha chiesto la messa alla prova in una casa di riposo. L'esito positivo ha consentito l'estinzione del reato 

Pubblicato il - 19 maggio 2019 - 08:24

TRENTO. Aveva rubato alcune casse di birra e dei fusti dalla fabbrica del noto birrificio Bionoc. (QUI L'ARTICOLO)

 

Successivamente, dopo essere stato individuato come autore del furto, ha deciso di chiedere la messa alla prova in una casa di riposo ed oggi il suo reato è stato dichiarato estinto grazie al volontariato. 

 

La vicenda è iniziata nel 2017. I titolari del birrificio, una mattina, si sono accorti di una finestra forzata e della mancanza di oltre un centinaio di bottiglie e di alcuni fusti di birra per un valore che superava i 500 euro

 

Fatta la denuncia, i carabinieri hanno iniziato immediatamente le indagini e grazie alle telecamere sono riusci in poco tempo ad individuare il responsabile. La successiva perquisizione di  casa ha confermato che era stato lui a rubare la birra. 

 

Al giudice, attraverso il suo avvocato, chiese e ottenne la messa alla prova che svolse in una casa di riposo tenendo compagnia a degli anziani.  Terminato oggi questo periodo con una valutazione positiva è stata chiesta e ottenuta l'estinzione del reato.  

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 novembre - 20:11
L'allerta è scattata intorno alle 18 di oggi all'altezza del centro abitato di Preore, frazione del comune di Tre Ville. Un'auto si è rovesciata: 4 le persone coinvolte, delle quali 2 sono rimaste a terra incoscienti. In azione la macchina dei soccorsi
28 novembre - 17:40

Sono stati analizzati 3.955 tamponi, 219 i test risultati positivi. Cala il numero delle persone ricoverate nei normali reparti ospedalieri e in terapia intensiva

28 novembre - 18:25

La Provincia si è mossa per aprire nuove strutture Covid: Dro, Tione, Ala e San Vendemiano. Il nuovo focolaio riguarda la Rsa di "San Giuseppe" Primiero 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato