Contenuto sponsorizzato

Ruote estive montate dietro, perde aderenza su neve e ghiaccio, sbanda e si ritrova ribaltata a un passo dallo strapiombo

L'incidente è avvenuto questa sera, poco prima delle 19, lungo la strada che collega Madonna di Campiglio a Campo Carlo Magno. Decisivo l'intervento dei vigili del fuoco

Pubblicato il - 30 gennaio 2019 - 20:46

MADONNA DI CAMPIGLIO. Aveva le gomme invernali montate solo davanti, è slitatta, ha provato a controsterzare e si è trovata ruote all'aria a un metro da uno strapiombo, poggiata sul guardrail. Poteva andare molto peggio alla giovane che era alla guida dell'auto che questa sera, poco prima delle 19 si è ribaltata mentre percorreva la statale 239. La ragazza, una 25enne, stava guidando lungo la strada che da Madonna di Campiglio va verso Campo Carlo Magno. Una strada per buona parte innevata e con ampi tratti ghiacciati.

 

All'improvviso, grosso modo all'altezza dell'Hotel Ambietz ha perso il controllo della parte posteriore dell'auto. Le gomme da neve, infatti, erano montate solo davanti mentre dietro aveva ancora quelle estive che hanno perso aderenza e hanno cominciato a far sbandare il mezzo. La giovane ha tentato, quindi, di correggere la traiettoria e ha controsterzato finendo per ribaltarsi su un fianco nonostante non stesse viaggiando a grande velocità.

 

L'auto è finita con le ruote di sinistra all'aria e si è appoggiata con il tettuccio sul guardrail piegandolo. Una vera fortuna perché al di là della barriera si trovava uno strapiombo quindi le conseguenze dell'incidente sarebbero potute essere ben peggiori. Sul posto si sono portati subito i vigili del fuoco di Madonna di Campiglio che hanno imbracato il mezzo, a rischio ribaltamento, e lo hanno poi rimesso prima sulle quattro ruote e poi in sicurezza a bordo strada.

 

 

La giovane non ha riportato gravi conseguenze ed è stata portata all'ospedale di Tione in via precauzionale da un'ambulanza. Sul posto anche i carabinieri per i rilievi.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 novembre - 04:01

Mentre dal 15 al 25 novembre i positivi comunicati da Fugatti e Segnana ai trentini sono passati da 3.099 a 2.461 quelli veri a Trento città sono passati da 2.240 a 2.500 e mentre il livello di contagio pare stabile i dati comunicati dalla Pat fanno salire enormemente il gap con tutti gli altri territori nel rapporto tra positivi e ricoveri, decessi e terapie intensive (dati, questi, che non si possono interpretare) e anche l'ex rettore Bassi conferma: ''Con impegno e costanza degni di miglior causa, il Trentino è riuscito a emergere nel panorama nazionale come una anomalia sempre più evidente''

26 novembre - 20:38

Sono 460 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 43 pazienti sono in terapia intensiva e 55 in alta intensità. Sono stati trovati 297 positivi a fronte dell'analisi di 4.323 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 6,4%

26 novembre - 19:51

Mentre i contagiati comunicati da Fugatti e Segnana sono in costante calo, superati quasi ogni giorno dai guariti, il dato completo che comprende anche gli antigenici è meno rassicurante

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato