Contenuto sponsorizzato

Scivola da un sentiero e sbatte la testa, paura per un anziano. Interviene l'elicottero

E' successo questa mattina. Sul posto anche il soccorso alpino. L'anziano, vista l'età, dopo essere stato soccorso sul posto è stato elitrasportato al Santa Chiara 

Pubblicato il - 08 luglio 2019 - 10:33

PERGINE. Momenti di paura questa mattina per un anziano di 87 anni che è rimasto ferito in un sentiero di montagna.

 

L'allarme è stato lanciato attorno alle 9.30. L'uomo si trovava vicino alla Malga Montagna Granda quando ad un certo punto è scivolato sbattendo la testa contro i sassi.

 

Immediatamente è stato dato l'allarme e sul posto si è portata una squadra del soccorso alpino dell'area Trentino centrale. Da Trento è stato fatto alzare in volo l'elicottero con l'equipe medica. L'uomo dopo essere stato medicato sul posto è stato trasportato, vista l'età, per dei controlli, all'ospedale Santa Chiara di Trento.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 novembre - 12:30

Zanella lascia l'assessorato comunale alla Mobilità e andrà in Consiglio provinciale: "Porterò avanti battaglie su diritti, parità di genere e migranti. Ma assieme a tutta la coalizione dobbiamo iniziare a costruire anche un progetto per il 2023"

24 novembre - 16:21

Il sindaco ha optato per l'esperienza in ambito di trasporti e mobilità del 73enne che poche settimane fa si era anche candidato alle elezioni comunali di Bolzano (prendendo una ventina di voti con +Europa) per superare l'impasse creato dal passaggio di Zanella in consiglio provinciale. Ecco la lettera di Facchin con progetti e impegni

24 novembre - 11:24

Partendo dal ritrovamento di un’esemplare investita da un’automobile, nella zona del Garda veronese, è stato possibile individuare un intero branco di sciacalli dorati, con almeno 3 cuccioli al seguito. L’esperto: “Si tratta sicuramente del gruppo più importante per l’espansione della specie in Italia”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato