Contenuto sponsorizzato

Sgominata una banda dedita ai furti in appartamento. Avevano oltre un chilo d'oro. In manette tre persone

Residenti tra Trento e Milano, i tre avevano la base logistica in un appartamento di Martignano, dotato di un efficiente sistema d'allarme. La squadra mobile di Trento, appostata per l'irruzione, ha trovato oltre un chilogrammo d'oro tra anelli, collanine e braccialetti, assieme a 1000 euro e 7000 franchi svizzeri in contanti. Per i tre è scattato l'arresto

Pubblicato il - 23 December 2019 - 16:24

TRENTO. E' servito un blitz ben organizzato e atteso con qualche ora di appostamento per sgominare una banda dedita ai furti in casa e di base a Martignano. L'efficiente sistema di videosorveglianza installato nell'appartamento in cui vivevano i malviventi, infatti, ha richiesto da parte della squadra mobile di Trento un paziente lavoro di attesa, prima di dar avvio all'irruzione e al conseguente arresto del sodalizio criminale.

 

D'intesa con la Procura della Repubblica di Trento, gli agenti, nell'ambito dell'attività di contrasto ai furti e alle rapine voluta dal questore, hanno infatti arrestato tre cittadini stranieri, tutti di origine albanese, rispettivamente di 26, 28 e 31 anni, residenti tra il capoluogo trentino e Milano e presumibilmente considerati responsabili della serie di furti avvenuti in questi ultimi giorni in città.

 

All'interno dell'appartamento venivano rilevati non a caso diversi monili d'oro – anelli, collane e braccialetti – per un peso complessivo di circa 1 chilogrammo, circa 1000 euro in contanti e 7000 franchi svizzeri. Assieme al “malloppo”, venivano trovati anche guanti, passamontagna e attrezzi per smontare porte di appartamento e pietre preziose.

 

E' servita pazienza, come detto, per sgominare la banda, composta da una donna e tre uomini e riguardo alla quale non si esclude possa contare altri complici. Gli investigatori della squadra mobile hanno dovuto aspettare che uno dei componenti uscisse dalla casa per far scattare l'irruzione, rinvenendo ivi i suddetti oggetti.

 

Sui telefoni dei tre, inoltre, è partito l'esame dei tabulati, utile a capire se altri complici siano stati in zona al momento dell'irruzione.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
26 ottobre - 16:49
Sono stati analizzati 12.671  tamponi tra molecolari e antigenici. Registrati 56 positivi e 0 decessi. Ci sono 13 persone ricoverate [...]
Cultura
26 ottobre - 09:44
Tutto esaurito per il teatro di Villazzano che lo scorso venerdì 22 ottobre ha riempito, dopo tanto tempo, tutti i suoi 244 posti a sedere in [...]
Cronaca
26 ottobre - 16:28
Una Mercedes e un furgoncino sono rimasti coinvolti in un violento frontale avvenuto in galleria. Sul posto sono intervenuti sanitari, vigili del [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato