Contenuto sponsorizzato

Si attende l'onda di piena del Po, la Protezione civile dichiara l'allerta rossa in Veneto

La Protezione civile del Veneto riferisce che la fase operativa di "Allarme" nella zona di allertamento del Po, Fissero-Tartaro-Canalbianco-Basso Adige si riferisce al transito del colmo di piena lungo le sezioni venete del fiume

Pubblicato il - 26 novembre 2019 - 15:35

TRENTO. In Veneto è ancora allerta rossa. Si attende il transito dell'onda di piena del Po e fino alle 14 del prossimo 30 novembre tutte le unità di soccorso sono in pre-allarme.

 

La Protezione civile del Veneto riferisce che la fase operativa di "Allarme" nella zona di allertamento del Po, Fissero-Tartaro-Canalbianco-Basso Adige si riferisce al transito del colmo di piena lungo le sezioni venete del fiume.

 

Il passaggio della piena può interessare le strutture e le attività poste nelle aree golenali aperte, mentre non si prevede l'interessamento di quelle chiuse.

 

Le autorità raccomandano di interdire l'accesso alle golene aperte, così come l'utilizzo delle piste ciclabili. I cittadini sono invitati a mantenere attenzione lungo il corso d'acqua, vietata la navigazione.

 

La Protezione civile raccomanda ai Comuni interessati e agli enti gestori di provvedere al divieto al transito di mezzi e persone attraverso i ponti in barche presenti sui rami del Po, ma anche di aprirli per il libero deflusso della piena e del materiale trasportato.

 

Fino alle 14 di domani è inoltre dichiarato lo "Stato di Attenzione", allerta gialla, sui Bacini Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone; Po, Fissero-Tartaro-Canalbianco-Basso Adige; Basso Brenta-Bacchiglione.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
24 ottobre - 22:37
Già assessore e vice sindaco, l'affermazione di Dante Dossi arriva al ballottaggio. Sconfitta l'assessora uscente Alessandra Astolfi
Cronaca
24 ottobre - 21:14
Trovati 30 positivi, 0 decessi nelle ultime 24 ore. Registrate 29 guarigioni. Sono 8 i pazienti in ospedale, di cui 2 ricoverati in terapia [...]
Cronaca
24 ottobre - 19:05
Il coro ''la gente come noi non molla mai'' lo ha accolto quando è arrivato e lo ha salutato quando ha smesso di parlare. La sensazione è che sia [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato