Contenuto sponsorizzato

Si nasconde al circo dopo aver rubato una moto e forzato un posto di controllo

Un uomo di 30 anni è stato arrestato questa notte dalla polizia dopo un inseguimento durato diversi minuti 

Pubblicato il - 23 giugno 2019 - 14:27

BOLZANO. Ruba uno scooter di grossa cilindrata, forza un posto di controllo della polizia ed inizia poi una folle fuga per cercare infine di nascondersi all'interno di un circo.  E' stata una notte movimentata quella appena trascorsa a Bolzano e che ha portato all'arresto di un cittadino tunisino.

 

Lo scooter, del quale era stato segnalato il furto qualche ora prima, è stato notato da una volante nei pressi di via Siemens. Gli agenti si sono quindi avvicinati al mezzo e quando hanno capito che si trattava di quello rubato poche ore prima, hanno intimato l’alt al conducente che, per tutta risposta, ha accelerato e si è dato alla fuga lungo le vie della zona industriale della città.

 

La pattuglia, a quel punto, ha iniziato l’inseguimento del sospetto, chiedendo l’ausilio di altre volanti. La corsa ad alta velocità, ricca di infrazioni e manovre azzardate, ha posto in serio pericolo il fuggitivo nonché i veicoli e i passanti che si trovavano lungo la strada.

 

L’inseguimento, durato diversi minuti, si è concluso nel parcheggio in piazza I° Maggio. Qui l'uomo ha abbandonato il mezzo e ha cercato di rifugiarsi tra le roulotte e i camion del Circo Orfei lì stanziato. Gli operatori, sopraggiunti da più lati, lo hanno immediatamente individuato e circondato, costringendolo alla resa. Accompagnato in Questura, il 30enne regolare sul territorio ma gravato da diversi precedenti, è stato arrestato per il reato di resistenza a Pubblico Ufficiale e condotto presso il carcere di via Dante.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 28 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 settembre - 17:44

L'approfondimento tecnico si è concluso, forse proprio quando è arrivato anche il ricorso del Codacons. L'associazione per la difesa dell'ambiente e tutela dei diritti di utenti e consumatori ha presentato al Tar di Trento, tramite l'avvocato Zero Perinelli, un ricorso contro la norma provinciale. La Pat: "Evitare disparità di trattamento tra gli esercizi commerciali"

29 settembre - 13:50

Bocciato uno dei provvedimenti bandiera della Giunta Fugatti, il tribunale condanna Pat e Comune di Trento a disapplicare la norma sulle case Itea. Gli avvocati: “Per il Trentino è un primo passo molto importante per rimuovere le norme introdotte dalla Provincia negli ultimi anni in materia di welfare che hanno determinato effetti gravissimi di esclusione in danno degli stranieri”

29 settembre - 13:20

Mentre è di questi giorni la notizia che il ministero della salute sta per dare indicazione di usare i test antigenici (con esito a 20/30 minuti) nelle scuole e nel Lazio sono già partiti da ieri (il Veneto è pronto a farlo) in Trentino da settimane ci si vanta dei tanti tamponi che si fanno (salvo poi ieri uscire con 200 tamponi in 24 ore) ma ora con il cambio di stagione quei numeri non possono bastare

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato