Contenuto sponsorizzato

Suppletive, in Valsugana il centrodestra verso la vittoria

Mancano ancora una quarantina di sezioni, l'esponente del centro destra riesce ad affermarsi in quasi tutti i comuni del collegio

Pubblicato il - 27 maggio 2019 - 07:34

BORGO VALSUGANA. Nel collegio della Valsugana si profila una vittoria netta per il centro destra. A 86 sezioni scrutinate su 127, Mauro Sutto ottiene il 51,82% dei voti (17.582) mentre la candidata del centro sinistra, Alleanza Democratica Autonomista, Cristina Donei, ottiene il 36,02% dei voti (12.340).

 

Più staccato invece l'esponente del Movimento 5 Stelle, Rosa Michela Rizzi che ottiene il 12,66% dei voti (4.338).

 

La Donei, fino ad ora, è riuscita ad affermarsi a Campitello di Fassa, Luserna, Moena, Predazzo, San Giovanni di Fassa.

 

Tra le curiosità si può citare la parità tra Cristina Donei e Mauro Sutto in due comuni: Canazei 355 voti a testa e Sagron Mis con 40 voti a testa.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 gennaio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 gennaio - 05:28

In Calabria partita facile per Jole Santelli di Forza Italia che è stata eletta governatrice. Zingaretti: "Un immenso grazie al movimento delle Sardine che sono riuscite a dare una scossa democratica importante respingendo l'aggressività della destra estremista e la cultura dell'odio"

26 gennaio - 20:04

Mentre il Giorno della memoria s'avvicina, il Comune di Verona ha ben pensato di conferire la cittadinanza onoraria a Liliana Segre e di dedicare contemporaneamente una via a Giorgio Almirante, storico leader dell'Msi e capo redazione de "La difesa della razza". Antisemita, razzista e collaborazionista, fu figura di raccordo tra l'estrema destra eversiva e le istituzioni deviate durante lo stragismo. Impedirne l'ingresso nell'odonomastica è un dovere civico

26 gennaio - 20:14

La "forza gentile" degli ambientalisti, in Lessinia sfilano oltre 10mila persone, ma il firmatario del ddl Valdegamberi accusa: “Atto di arroganza pubblica del peggiore ambientalismo da salotto”. La consigliera regionale Guarda: “Abbiamo mandato un messaggio forte, ora le istituzioni dovranno tenerne conto, da parte nostra chiediamo il ritiro di questa proposta di legge”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato